Un derby che vale una stagione

+ 26
+ 20


Non resta che sbuffare e sperare nel derby. Graziata la Triestina di Galderisi, forse colta da troppa bontà prepasquale, alla Cremonese non rimane ora che preparare al meglio il derby di Crema. A differenza delle passate edizioni, infatti, quello di domenica al “Voltini” sarà a tutti gli effetti un derby playoff. Il Pergo, infatti, nonostante le note difficoltà societarie, è ancora pienamente in corsa per il quinto posto sebbene non vinca tra le mura amiche dal 20 novembre scorso (3-0 in casa con il Frosinone) ed abbia raccolto solo tre punti nelle ultime sei gare, tenendo testa al Trapani. Nel mini-bilancio pasquale, soffermandoci ancora un attimo sui numeri: salta all’occhio come la Cremonese risulti ancora essere la miglior difesa (con solo 25 reti subite) e figuri pure come terzo miglior attacco, alle spalle solo di Trapani e Siracusa, con una differenza reti di soli due reti peggiore rispetto alla capolista, che tuttavia vanta ben 12 punti in più in classifica (6 senza la penalizzazione).

Un segnale inequivocabile delle reali difficoltà che questa squadra ha manifestato nel gestire certe partite e spesso anche nella giusta dose di cattiveria per conquistare i tre punti con una certa continuità… episodi sfavorevoli a parte. A Crema servono i tre punti per dare una forte scossa alla corsa playoff e, contemporaneamente, far valere la voce di chi sta sostanzialmente meglio. Sulle rive del Serio gli stipendi faticano ad arrivare e il clima è di forte instabilità, in via Persico tutto è tranquillo e si può solo pensare alla partita...qualsiasi risultato diverso dalla vittoria farebbe ulteriormente storcere il naso ulteriormente un ambiente già semi-deluso. A livello “macro”, la sintesi del derby è questa, poi sul campo sarà comunque una battaglia da giocare a viso aperto in cui anche il fattore ambientale del “Voltini” avrà il suo peso. Il nome forte a cui aggrapparsi rimane quello di Davide Possanzini, uno che a perdere ci sta poco… oppure vi ricordate negli ultimi dieci anni qualche altro attaccante dal passato in A e B in grado di rincorrere palla e avversari fin sulla linea dei terzini? Brevi recupererà Polenghi e Favalli, oltre che Riva, mentre dovrà nuovamente fare a meno di Coralli fermato dall’infortunio ai flessori della coscia sinistra. Poi la settimana dirà chi avrà la giusta voglia di scendere in campo a Crema per far piangere i cugini.

NEWS Il derby in programma al Voltini di Crema alle ore 15.15, sarà trasmesso in diretta tv su Rai Sport 2. La partita sarà arbitrata da Abbattista di Molfetta.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su