A 17 anni si potrà guidare "accompagnati"

+ 26
+ 17


alt
Svolta per i giovani che vorranno conseguire la patente B di guida per le autovetture. Dal 23 aprile prossimo infatti chi avrà compiuto il diciassettesimo anno di età potrà guidare un’automobile a patto che sia in possesso della patente A1 (per i motocicli) e che sia affiancato, durante la guida, da un tutor designato. La nuova norma prevede comunque la frequenza ad un corso per i minori di almeno 10 ore di lezioni di guida in autoscuola, di cui 2 in visione notturna e 4 tra autostrada e strade extraurbane. Per intraprendere questa pratica, sarà necessario rivolgere la richiesta presso la Motorizzazione, la quale fornirà i documenti necessari per seguire il corso obbligatorio. I giovani che usufruiranno di questa pratica saranno comunque tenuti a condurre veicoli di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 t, con rapporto potenza/tara non superiore a 55 kW/tonnellata, e con potenza massima di 70 kW.

di Federico Contini

Segnala questo articolo su