Ciclismo: Giorgia Bronzini sogna il poker nel Liberazione

+ 25
+ 25


Non c’è molto da inventare sul 27° Gran Premio della Liberazione, internazionale donne di Elite, classica del ciclismo mondiale di primavera (in programma il 25 aprile), con tutte le migliori chiamate a esprimere il loro valore a Santa Maria della Croce di Crema. Il Gran Premio della Liberazione, ben oltre il significato simbolico e l’aspetto tecnico, rappresenta un momento d’incontro tra le donne di tanti Paesi, tra queste e la popolazione di Crema ed i numerosi sportivi che verranno da tutta la penisola per assistere alla “classica di primavera”. Dunque i cittadini saranno coinvolti attivamente, nell’ambito del nutrito programma stilato dai due “Angeli” Bassi (presidente del comitato organizzatore) e Peia (presidente del Gruppo Ciclistico Arci Cremasco). Sempre più spesso, ormi un classico nella classica è uno sprint generale. Inutile allora girare tanto attorno al tema. Si va tutti al Bronzishow. E’ doveroso considerare la piacentina jet, Giorgia Bronzini, 28 anni, la supersonica campionessa del mondo, con tre titoli iridati in bacheca: quello della corsa a punti in pista (Pruszkow 2009 ) e due trionfi su strada di Geelong 2010 e Copenaghen 2011. L’iridata, favorita indiscussa, vincitrice delle edizioni 2007, 2009 e 2011, cerca la quaterna sulla ruota di Crema, con la maglia della Diadora-Pasta Zara, pur essendo anche atleta del Corpo Forestale di Stato. Ha come obiettivi il “Liberazione” e la prova olimpica su strada di Londra del 29 luglio, che sarà il giorno più importante della sua carriera, nella caccia ai cinque cerchi. Tra le favorite ci sono anche Noemi Cantele (Bepink), campionessa italiana su strada e a cronometro donne di Elite, la  russa Oxana Kozonchuk e Gloria Presti. Tre le formazioni presenti citiamo: Diadora-Pasta Zara (Bronzini, Callovi, D’Ettore), MCipollini-Gamberini (Baccaille, Cecchini, Tagliaferro, Bastianelli ), Lointek (Gonzales, Riberot, Potokina), Forno D’Asolo-Colavita (Fernardes, Primavera, Pauliukaite), Fassa Bortolo Servetto (Berlato, Bitto, Cauz, Gatto). Il Gran Premio Liberazione donne di Elite prenderà il via alle 14.30 da viale Santa Maria della Croce di Crema, si dipanerà nel cuore dei Comuni di Pianengo, Campagnola, quindi rientro a Crema: un circuito di 10 km, da ripetere 12 volte per un totale di km 120. Poco prima, alle 9.30, le donne Junior corrono sul circuito cittadino viale Santa Maria della Croce, via Bramante, via Caravaggio di km 4100 da ripetersi 15 volte per complessivi km 61,500.
NEWS Causa la pioggia, è stato rinviato il “3° Trofeo Gruppo Ciclistico di San Bassano”, riservato ai Giovanissimi e patrocinata dalla UC Cremasca. Domenica 23 aprile si corre, invece, il “Trofeo Sportivi di Sergnano”, riservato ai Giovanissimi con partenza della prima prova alle 14.30. Organizza l’UC Cremasca. Mercoledì 25 aprile, a Moscazzano si gareggia per il “2° Trofeo Comune-Speed Wheels”, prima delle quattro prove della challange “Cop-pa Kàrcher” di mountain bike riservata ai bambini dai 7 a 11 anni e anche ai  non tesserati, patrocinata dalla Madigna-nese. Ritrovo presso le scuole elementari alle ore 13.

di Fortunato Chiodo

Segnala questo articolo su