«Mi hai rotto l’orologio, risarciscimi»: anziano truffato, via 2mila euro

+ 32
+ 25


alt
Anziano 82enne di Cremona raggirato da due donne sulle cui tracce è ora la polizia. Era la mattina di giovedì quando l’uomo, a bordo della propria auto, ha svoltato per parcheggiare nella propria autorimessa. Una volta sceso è stato avvicinato da una donna (fra i 35 e i 40 anni e dal chiaro accento italiano, secondo quanto raccontato alla polizia), la quale lo ha incolpato di averle urtato il braccio durante la manovra danneggiandole l’orologio: un rolex da 5mila euro. La donna, per dare maggiore peso alla richiesta, ha fatto finta di chiamare la propria assicurazione con il telefonino, passando materialmente il cellulare all’anziano. La voce del falso assicuratore (una voce femminile, secondo il racconto) all’altro capo del filo ha consigliato all’82enne di arrivare ad una transazione, invitandolo a non chiamare la Polizia Locale con la scusa che gli avrebbero ritirato la patente per aver urtato la donna. All’anziano è infatti venuto in mente di aver sentito una botta contro la carrozzeria durante la manovra, verosimilmente vibrata apposta dalla truffatrice. Portate le due persone nella propria abitazione, l’uomo ha consegnato loro una somma pari a 2mila euro che sarebbero stati solamente l’anticipo, la prima rata richiesta dalle due truffatrici. Realizzato in seguito di essere stato raggirato, l'uomo si è immediatamente rivolto alla polizia al vaglio della quale sono ora le indagini. «E’ sempre un target anziano e in vistosa difficoltà economica a finire tra le grinfie di queste persone», ha spiegato il Commissario capo Nicola Lelario, invitando a rivolgersi immediatamente alla Questura in simili casi.

mi.sco.

Segnala questo articolo su