Notte dei musei il 19 maggio

+ 30
+ 19


alt
E’ stata presentata oggi nella Sala della Consulta del Palazzo Comunale di Cremona l’ottava edizione de "La notte dei musei”, che si terrà il prossimo 19 maggio. Un’iniziativa che quest’anno avrà come tema principale la famiglia quale nucleo portante, in onore della scelta fatta dal Pontefice Benedetto XVI il quale, dal 30 maggio al 3 giugno, ha scelto di promuovere a Milano il Settimo Incontro Mondiale delle Famiglie.

L’evento, illustrato dall’assessore comunale Irene Nicoletta De Bona e dal direttore settore cultura, musei e turismo, Ivana Iotta, inizierà ufficialmente alle 21 presso il Museo Civico “Ala Ponzone” con l’apertura degli spazi in cui incontrare l’arte cremonese, ovvero la Pinacoteca, il Museo di Storia Naturale e il Museo Stradivariano, e con l’esibizione, presso il cortile di Palazzo Affiatati, della Playtoy Orchestra. Poi la serata proseguirà all’insegna della musica con Riccardo Bergonzi che guiderà la “The swingers big band”, e con lo spettacolo di Ennio Marchetto, "A qualcuno piace carta".

La “notte dei Musei” comunque non sarà solo un evento limitato alla serata di sabato 19; numerose saranno le iniziative che faranno da contorno inquadrate nel titolo di “la notte dei Musei e…dintorni”. Sono previsti infatti incontri con figure di spicco della cultura italiana, oltre ad appuntamenti che per tutto il mese di maggio daranno modo ai cremonesi di spaziare dall’arte alla natura, dalla letteratura all’intrattenimento. Tutto questo con un obiettivo: dare la possibilità ai cittadini di conoscere e di partecipare attivamente alla realtà di Cremona, e con la speranza che lo svolgimento positivo delle iniziative possa trasformarsi in una spinta verso il riconoscimento del "saper fare liutaio” come bene immateriale dell’Umanità da parte dell’Unesco, presso il quale la città ha presentato la sua candidatura.

di Federico Contini

Segnala questo articolo su