Al via le "Giornate italiane dei castelli"

+ 24
+ 18


“Giornate italiane dei Castelli” ai nastri di partenza: nel mese di maggio le realtà fortificate del territorio apriranno i battenti, con iniziative di studio, visite e intrattenimento. «L’iniziativa su tutto il territorio italiano si concentra a maggio durante un solo week-end, mentre in provincia di Cremona, considerata  la progressiva adesione di nuove realtà al circuito, si è passati da un solo appuntamento, con spostamento della programmazione dal mese di settembre a quello di maggio nel 2008, ad un mese intero, ricco di eventi ed iniziative, sin dal maggio 2009» spiega Federico Lena, vice presidente della Provincia di Cremona. «La motivazione delle piccole località e la variegata offerta di eventi collegati ai siti fortificati e castellati, infatti, coinvolge oggi non solo le tre città, che per prime aderirono al circuito Città Murate (Pizzighettone Crema e Soncino), ma anche altre sei, (Pandino, Torre de’ Picenardi, San Giovanni in Croce, Casteldidone, Tornata, Scandolara Ravara (fr. Castelponzone). fino ad arrivare alle nove attuali, in via di espansione». La virtuosità del circuito Città Murate è stata evidenziata dal professor Luciano Roncai, dell’Istituto Italiano dei Castelli sezione Lombardia, grazie alle fattive collaborazione a livello territoriale con Comuni, Pro Loco e Associazioni, promuovendo la storia e le architetture di pregio dei siti fortificati.

«Marketing territoriale, turismo di prossimità e valorizzazione delle culture locali sono al centro di questo progetto, che da anni il Servizio di Promozione Turistica della provincia di Cremona porta avanti, con una presenza diretta anche nei consessi internazionale e nazionale, tra cui la Bit di Milano, la Borsa del Turismo Scolastico a Genova ed il Children’s Tour in Emilia Romagna, per intercettare una domanda sempre più variegata da quella, appunto, scolastica a quella fruita dalle famiglie» ha ricordato la responsabile del Servizio di Promozione dr.ssa Barbara Manfredini.

Dal 6 maggio, quindi, i turisti potranno usufruire, in diverse date, di un ricco calendario di eventi, per scoprire gli angoli più nascosti dei nostri Castelli, tra storie e leggende, mito e realtà, attraversando borghi antichi o sentieri coperti dal mistero. Dalla passeggiata in carrozza, tra merlature e splendidi ambienti naturali, a duelli e combattimenti nei bastioni, il turista sarà avvolto nel fascino dei ritmi medioevali, alla scoperta dei segni del tempo impressi nelle architetture militari e non del nostro territorio.

Segnala questo articolo su