Salva una donna nell'Adda: il poliziotto Musti premiato dal questore

+ 52
+ 42


alt
Si era gettato senza esitazione nelle acque dell’Adda salvando una donna da morte certa. E’ stato Carlo Musti, agente della Polizia Stradale di Pizzighettone, a rendersi protagonista di un gesto che ieri gli ha valso il riconoscimento del Questore, Antonio Bufano, oltre a quella che all’orizzonte si profila come una meritata promozione. Affiancato dal comandante provinciale della Polstrada Federica Deledda e dal capo di gabinetto Adele Belluso, il questore ha infatti proposto un premio speciale per l’assistente Musti ed una promozione per meriti straordinari.
La donna si era gettata nel fiume decisa a togliersi la vita a causa di pesanti problemi economici. Su segnalazione, l’assistente Musti, assieme al vicesovrintendente  Claudio Simone ed all’ispettore Giacomo Sangiorgio, è sopraggiunto in riva al fiume e, levatosi giacca e cinturone, si è tuffato traendo in salvo la donna.

Segnala questo articolo su