La stagione di danza al Ponchilli si chiude con l’eclettico Gauthier

+ 30
+ 23


Venerdì 4 maggio alle ore 21, il Teatro Ponchielli chiude la stagione di danza con un appuntamento che rientra anche nel cartellone del Festival Claudio Monteverdi. L’eclettico Eric Gauthier, danzatore, coreografo, musicista e direttore della compagnia che porta il suo nome, presenta “Poppea/Poppea”, creata per il suo ensemble da Christian Spuck nel luglio del 2010. Il lavoro, per nove danzatori, nasce dall’ultima opera composta da Claudio Monteverdi, “L’incoronazione di Poppea”, che narra gli intrighi dell’ardente e lasciva Poppea e il despotismo dell’imperatore Nerone. Il coreografo Spuck riprende la trama del libretto liberamente, puntando il dito sull’esplosiva passione e sul sovversivo desiderio di potere che domina i personaggi, più che sulla vicenda. La danza, il testo e i filmati raccontano, con ammaliante forza, gli inganni, i tradimenti, gli amori e le debolezze, in primis quella di Nerone (interpretato dallo stesso Eric Gauthier), che uccide la moglie Ottavia per aprire la strada al trono a Poppea. Nonostante la musica barocca e il plot ambientato nell'antica Roma, il lavoro di Spuck mostra la sua assoluta contemporaneità nella struttura narrativa frammentata, nella caratterizzazione dei personaggi, nella danza, nella commistione dei linguaggi e delle arti. Dwayne Holliday, sulla rivista inglese Dance Europe, ha definito lo spettacolo come «brillante, viscerale, avvincente e soprattutto sexy». La Gauthier Dance è una giovane e dinamica compagnia di otto elementi fondata a Stoccarda nel 2007. Nel 2011 il suo direttore artistico, il canadese Eric Gauthier, ballerino solista del Balletto di Stoccarda, è stato premiato con il German Dance Prize “Future” per la coreografia. Il repertorio del gruppo vanta titoli dello stesso Gauther, ma anche di Mauro Bigonzetti, William Forsythe, Jiri Kylian, Itzik Galili, Paul Lighfoot/Sol Léon, Hans von Manen e Christian Spuck. Quest’ultimo, che fa parte dal 1995 dello Stuttgart Ballet, nel 2001 è stato nominato ‘coreografo residente’ del Balletto di Stoccarda e dal settembre 2012 guiderà il Balletto di Zurigo al posto di Heinz Spoerli.

di Federica Ermete

Segnala questo articolo su