Tutti alla Bertoni a tifare i blues

+ 30
+ 25


alt
Sabato di fuoco per la Reima Crema, che al PalaBertoni vuole centrare la tanto agognata promozione in B1. C’è grande attesa in città per un traguardo che rilancerebbe le ambizioni di una società, da sempre fiore all’occhiello dello sport cremasco. Lasciata alle spalle la brutta prestazione di Costa Volpino (con sconfitta per 3-1), la formazione allenata da Vittorio Verderio si è fatta raggiungere in classifica da Sassuolo, vittorioso nel derby modenese contro la Fanton Modena Est. I blues sono ancora primi per il maggior numero di vittorie (19 contro 18) e per questo restano favoriti per la promozione, ma non possono più sbagliare. Sono stati giorni intensi per la Reima, che ha preso coscienza del proprio valore tecnico e della forza caratteriale, arma decisiva nei momenti importanti del campionato ed ha lavorato con attenzione e precisione per preparare la gara di sabato sera. L’avversaria sarà la tosta compagine bresciana del Bedizzole, invischiata nella zona bassa di classifica e non ancora salva, Un buon complesso che venderà cara la pelle, cercando di guastare la festa ai tifosi blues. Sabato al PalaBertoni alle ore 21 (l’orario è stato imposto dalla Lega e dalla Federazione per consentire lo svolgimento contemporaneo di tutte le gare) la Reima si gioca in una partita secca la promozione diretta in B1 con l’obbligo di conquistare i tre punti per poter fare il salto di categoria dalla porta principale e non dal retro. A pochi chilometri di distanza, a Cisano Bergamasco, in contemporanea si giocherà la partita che potrà consentire ad una delle due contendenti, il Sassuolo attualmente seconda e Cisano, terzo, di tentare il colpaccio. Infatti, anche la formazione orobica dell’ex Domenghini, dopo un filotto di undici successi consecutivi, ha la possibilità di vincere il campionato nel rush finale, qualora ai blues non dovesse riuscire nell’impresa (non impossibile) di battere il Bedizzole. Con un orecchio teso alle valli orobiche, serve quindi tutto il calore ed il tifo cremasco per compiere questo ultimo atto, per aiutare i ragazzi a vincere l’ultima e fondamentale gara del campionato. «Non vogliamo gettare alle ortiche un anno condotto in testa dalla prima alla penultima sfiorata - afferma il presidente Percivaldi, richiamando all’ordine la truppa di Verderio, dopo la visita di lunedì sera, poco prima dell’allenamento - tutto l’ambiente, giocatori, staff tecnico e collaboratori che ogni sera da agosto si sta prodigando ad aiutare la squadra durante gli allenamenti e le partita, merita la promozione. Sono certo che i ragazzi scenderanno in campo tranquilli e con tanta voglia di centrare questo importante obiettivo. Faccio un appello a tutti gli sportivi cremaschi affinché vengano al palazzetto a tifare per la nostra squadra: ora più che mai abbiamo bisogno di loro». L’ingresso è gratuito e sono attesi anche numerosi ex atleti blues che verranno al palazzetto a tifare Reima. Anche le autorità cittadine hanno espresso il loro sostegno alla Reima in questo momento decisivo della stagione. Il sindaco uscente di Crema, Bruno Bruttomesso, infatti ha detto: «C’è entusiasmo attorno alla Reima. Il mio augurio è che la squadra ottenga la promozione in B1 perché è ciò che merita. Il mio ringraziamento va soprattutto ai dirigenti che hanno fatto un gran lavoro. Questa squadra sta portando alto il nome di Crema, anche in un momento in cui altre società non vivono in acque tranquille». L’assessore allo Sport del Comune di Crema, Maurizio Borghetti, ha ribadito: «C’è grande voglia di fare bene. Crema è molto legata a tutte le sue realtà sportive. La Reima però è una delle squadre più seguite in città e la volontà di tornare in B1 è massima. Sabato scorso purtroppo la delusione è stata elevata, soprattutto perché si affrontava una squadra abbordabile; già sabato però si potrà rimediare e strappare la tanto ambita promozione. Ed io, come sempre, sarò presente al PalaBertoni per tifare i blues».

Segnala questo articolo su