Calcioscommesse, deferite 22 società e 61 giocatori: oggi i nomi

+ 22
+ 18


alt
Si sta per alzare il velo sulla prima tranche di deferimenti della giustizia sportiva. La procura Figc provvederà oggi a rendere noto il contenuto del provvedimento con il quale ieri sono state deferite 22 società e 61 persone fisiche tra le quali: 52 calciatori in attività al momento delle rispettive contestazioni, 2 calciatori non in attività al momento delle rispettive contestazioni, 4 dirigenti o collaboratori di società, 3 iscritti all'albo dei tecnici, di cui 2 in attività al momento delle rispettive contestazioni. I deferimenti riguarderanno in particolare 33 partite: 29 dal Campionato di Serie B di varie stagioni sportive, 2 di due diifferenti edizioni di Tim Cup, 2 di Coppa Italia della Lega Pro nella stagione sportiva 2010/2011.

Ancora non sono stati fatti ufficialmente i nomi (si attenderebbero, pare, già dalla tarda mattinata di oggi), ma dalle prime indiscrezioni risulta che Novara, Atalanta e Siena sarebbero tra le società rinviate a giudizio. Palazzi comunque attenderà la fine del campionato per completare il quadro dell'accusa.
Oggi dunque verranno effettuate le notifiche alle parti in quello che si profila ormai come un vero e proprio terremoto destinato a riscrivere le classifiche di serie B e Lega Pro. Tre le società di Serie A. Due, Atalanta e Novara, che l’anno scorso erano in Serie B. Più il Siena, ma per la società toscana bisognerà però che la procura ascolti il presidente Mezzaroma e l’ex tecnico Antonio Conte, le cui audizioni sono fissate per la fine di maggio. In Serie B le squadre coinvolte dovrebbero essere AlbinoLeffe, Ascoli, Bari, Crotone, Grosseto, Livorno, Modena, Padova, Reggina, Torino, Varese e Verona. In Lega Pro sono Cremonese, Frosinone e Rimini. Oltre a Piacenza e Mantova che nel frattempo sono fallite e non esistono più.

di Michele Scolari
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



Segnala questo articolo su