Resiste ai controlli dando in escandescenze, marocchino in manette

+ 16
+ 18


alt
alt
Doppio intervento dei carabinieri di Vescovato nella notte tra mercoledì e giovedì. Alle 22.45 i militari hanno fermato a Cremona, in una laterale di via Mantova, una cittadina rumena 20enne B.R.I. residente nel bresciano. La giovane, che viaggiava come passeggera su una Daewo condotta da un amico, è stata trovata  in possesso di 2 gr. di cocaina. Per lei è scattata la segnalazione alla prefettura quale assuntore di stupefacente.
Poco prima dell’una invece, i militari si sono recati presso l’abitazione di un marocchino a Persico Dosimo, agli arresti domiciliari, per verificare la sua presenza in casa. Al loro sopraggiungere, però, i militari hanno notato un suo connazionale sgattaiolare rapidamente in un’altra stanza, con fare molto sospetto. Accortisi del movimento furtivo i militari lo hanno cercato all’interno dell’abitazione per poi trovarlo in un’altra stanza nascosto dietro una porta. L’uomo, un pregiudicato 34enne marocchino, Z.Y., al sopraggiungere dei CC ha iniziato a inveire contro di  loro rifiutandosi di fornire un documento. Dopo qualche spintone, l’uomo è stato ammanettato e dichiarato in arresto per resistenza e minacce. Nella mattinata di giovedì è stato processato per direttissima ove, patteggiando, ha avuto una pena di 2 mesi di reclusione, sospesa con la condizionale.

mi.sco.

Segnala questo articolo su