Corso Garibaldi, ecco come lo vogliono i commercianti

+ 19
+ 19


alt
Ascom Confommercio con l’Associazione ”Botteghe del Centro di Cremona” hanno voluto presentare al pubblico una proposta di progetto per la riqualificazione del Corso Garibaldi. L’obiettivo principale è di favorirne la fruizione da parte dei cittadini, rilanciando così la vocazione commerciale della zona. Attualmente il Corso sta vivendo un periodo negativo, caratterizzato, purtroppo, dalle continue chiusure dei negozi; per mantenere elevata l’attrattività, la qualità urbana, oltre all’appetibilità delle aree e del patrimonio immobiliare, è necessaria quindi una valorizzazione delle attività operanti. 

Importante, secondo Ascom, che tutte le modifiche del tessuto urbano tengano conto dell’ambito circostante ed interagiscano con esso. La proposta che arriva dunque dai commercianti è quella di dar vita ad uno spazio pubblico creato in funzione del pedone, ma pensato anche per intervenire nell’ambito del trasporto pubblico, della viabilità e dei parcheggi. Per avere esempi concreti di valorizzazione del contesto commerciale, si è voluto prendere esempio da una città europea come Bilbao, la quale, attraverso interventi mirati, è stata in grado di trasformare il centro cittadino a misura d’utente. in sostanza grandi marciapiedi, arredo urbano curato, illuminazione e pavimentazione di pregio: queste le caratteristiche che la strada dovrà avere, insieme a una zona Ztl e parcheggi multipiano per recuperare gli stalli tolti sulla via. Forte, da parte dei commercianti, è la richiesta di essere resi partecipi dei progetti di riqualificazione del Corso Garibaldi intrapresi dal Comune, affinché il centro torni ad essere un’attrattiva sia per i cittadini che per i turisti.

di Federico Contini

Segnala questo articolo su