La Vanoli Basket ora vede la luce

+ 17
+ 20


Il primo passo ufficiale, cioè l’iscrizione al campionato di serie A della stagione 2012-2013 è stato fatto. Ciò non significa che i problemi economici siano stati risolti completamente, ma la decisione di iscriversi comunque lascia ancora spazio a tutte le manovre, compreso l’auspicato ritorno al PalaRadi per il campionato a venire. Restano comunque valide anche altre soluzioni meno gradite, quali la cessione del titolo ad altro gruppo o altra cordata di imprenditori che volessero portare via il nostro “giocattolo della domenica pomeriggio”. Nell’ultima settimana sono proseguiti incontri anche informali con politici ed operatori economici legati al nostro territorio ed a quanto si sussurra, vogliosi di dare una mano anche consistente alla causa del nostro basket. Ma chi sia lo sponsor principale o il socio numero uno non è ancora stato rivelato ufficialmente e la curiosità in città non è poca. Si sussurra di un marchio di grande prestigio a livello nazionale ed internazionale nel campo agroalimentare che ha attività anche dalle nostre parti, comunque un “gran nome”. Sarebbe la soluzione ideale per dar seguito ad un progetto ambizioso che va radicandosi con crescenti favori e considerazione nel mondo della pallacanestro ai massimi livelli e con le maglie di una squadra del Torrazzo, avrebbe oltretutto anche i meritati spazi pubblicitari a tutto tondo. Una considerazione va fatta da subito e cioè che questi grandi sponsor non si avvicinano casualmente ad una realtà qualsiasi, ma si appoggiano su un gruppo di persone che sinora hanno dimostrato capacità ed enorme correttezza in tutte le direzioni.
Nel disegno societario è prevista anche una cordata di imprenditori locali che affiancherebbero l’attuale proprietà, nonché il lancio di un’iniziativa di azionariato popolare aperta a tutti coloro che vorranno dare segno tangibile del loro attaccamento al basket di casa nostra. A breve dovrebbero esserci novità ufficiali importanti, sperando che siano positive, in modo che dirigenti e tecnici abbiano tutto il tempo per programmare la nuova stagione e guardando più in là, la lunga avventura degli anni a venire, sempre ospitati dal nostro PalaRadi.
PLAYOFF Con cadenza giornaliera vanno avanti, intanto, le semifinali dei playoff, con la Montepaschi Siena che non ha faticato più di tanto per raggiungere la finalissima ai danni di Sassari, mentre Milano, l’altra pretendente a buon diritto di giocarsi il titolo, sta faticando con la Scavolini Pesaro, anche se è avanti 2-0. La prima impressione è che Siena sia in grande salute fisica e mentale pur con Andersen a mezzo servizio, così come sta bene Milano, pur evidenziando l’incostanza nell’ambito della stessa partita. Una mancanza di continuità che potrebbe rivelarsi fatale alle truppe di Scariolo, contro quelle di Pianigiani che invece macinano gioco e difesa per tutti i 40’ di gara. Dovesse andare così sarebbe comunque la finale più prevedibile e certamente la migliore sotto il profilo tecnico.

di Giovanni Zagni

Segnala questo articolo su