Volley: Icos, Barbieri è un punto fermo

+ 22
+ 10


Prime importanti conferme in vista della affascinante avventura in serie A1. Partiamo dall’allenatore. Dopo 4 promozioni, dalla B2 alla serie A1, Leo Barbieri si appresta a vivere da protagonista anche il quinto anno sulla panchina cremasca. Il tecnico di Castiglione torna nella massima serie dopo sei anni: nella stagione 2006-2007, infatti, giudò la Rebecchi Cariparma Piacenza Volley. «Sono contento per la riconferma - rivela Barbieri - voglio ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al raggiungimento di questo successo, in particolare le ragazze che in questi quattro anni hanno vestito la maglia della Crema Volley».
Il pubblico cremasco ha dimostrato di essere pronto per la massima serie?
«La cosa più sorprendente in questi anni è stata la crescita esponenziale del pubblico: siamo partiti da genitori e amici l’anno della B2, fino ad arrivare ad avere il palazzetto quasi sempre pieno nelle gare di quest’anno. Questo deriva, oltre che dai risultati, anche dal bel lavoro di tutta la società, del settore giovanile, da sempre fetta importante del nostro pubblico. Ho notato anche la crescita d’interesse verso la nostra pallavolo anche da parte di gente completamente estranea a questo mondo: la città di Crema si è affezionata a questa squadra con il passare del tempo. L’anno prossimo spero ci ancora di più gente a sostenerci».
L’amministrazione comunale vi ha premiato davanti ai cittadini di Crema: una bella riconoscenza per la società e per il duro lavoro di quest’anno.
«Sicuramente sì: una bellissima serata, in cui il sia il Comune di Crema che la Provincia di Cremona ci hanno riconosciuto i meriti di questa stagione. Il delegato allo sport, Walter della Frera lo conosco da tantissimi anni, è un uomo legato al mondo dello sport e della pallavolo, mi ha fatto davvero molto piacere ritrovarlo. Il neo sindaco Stefania Bonaldi, che personalmente non avevo mai avuto modo di conoscere, ma solo più volte incontrata a correre sul canale, essendo donna e sportiva, sono convinto che darà un contributo importante allo sport femminile».
Dopo il tecnico Barbieri, L’Icos Crema ha confermato anche il secondo libero Elena Portalupi, cremasca doc, che quest’anno ha dimostrato di avere la carte in regola per la serie A1. «Non mi immaginavo di poter arrivare a far parte di una squadra di A2, figuratevi di A1! Sono molto contenta del lavoro che ho fatto quest’anno: è stata dura ma alla fine il lavoro paga sempre. La notizia della riconferma mi rende ancora più contenta: ringrazio la società e l’allenatore per la fiducia che mi hanno riservato».
Nei prossimi giorni la società violarosa valuterà la posizione di tutte le ragazze, a partire dal capitano Elisa Togut, la cui permanenza non è scontata.

dalla redazione

Segnala questo articolo su