Casalmaggiore: Dialogo coi Sikh, corteo e convegno

+ 31
+ 30


La visita di una delegazione italiana presso il tempio sikh di Martignana Po lo scorso 13 maggio aveva aperto il dialogo, che ora si rafforza con una duplice iniziativa. Innanzitutto la richiesta, soddisfatta, di un corteo pacifico per le vie di Casalmaggiore che si terrà oggi pomeriggio, sabato 9 maggio, quindi un convegno sull'integrazione dei sikh che sarà ospitato il 17 giugno nella nuova sala dell'Auditorium Papa Giovanni Paolo II, presso l'oratorio del Duomo. Oggi pomeriggio dunque, con partenza alle ore 14,30 presso l'ampio parcheggio della Baslenga, prenderà il via il corteo degli indiani sikh: si annunciano poco meno di mille partecipanti, che si dirigeranno verso il Duomo da via Romani, quindi attraverso via Guerrazzi torneranno in Baslenga. La richiesta era stata inoltrata proprio in occasione dell'incontro del 13 maggio, come ricorda il vice sindaco di Casalmaggiore Luigi Borghesi: «Tengono tanto a questa occasione, e noi abbiamo acconsentito una volta avute garanzie riguardo la sicurezza; inoltre i sikh intendono dare segni di attenzione verso la comunità garantendo che per 4 volte l'anno si occuperanno della pulizia del parcheggio dell'ospedale Oglio Po.

E' una comunità ortodossa ma che non intende chiudersi bensì aprirsi alla nostra comunità». Un altro risultato chiesto dagli indiani ed accolto volentieri è la posa di cartelli nello stesso ospedale casalasco con indicazioni in lingua punjabi. Soddisfatto della piega che sta prendendo la vicenda anche Fabrizio Aroldi, che col Comitato Pace Casalasco ha dato il la al confronto: «Per la prima volta la comunità sikh potrà mostrarsi anche a Casalmaggiore, come già avvenuto in centri vicini quali Cremona e Novellara. Ci tengono, come tengono al convegno del 17 giugno». Convegno che inizialmente era previsto presso l'Auditorium Santa Croce di piazza Garibaldi, inutilizzabile però dopo le scosse sismiche. La sede per eccellenza della religione cattolica casalasca dunque ospiterà l'incontro con la religione sikh, e don Alberto Franzini ha colto al volo l'opportunità. Con lui interverranno certamente parecchie altre personalità di spicco, da una parte e dall'altra. Ci saranno sicuramente il sindaco di Casalmaggiore Claudio Silla ed il vice Luigi Borghesi (il Comune ha patrocinato l'evento), consiglieri regionali tra cui Marco Pezzoni e Giovanni Pavesi e responsabili delle Acli e dell'Arci.

di Vanni Ranieri

Segnala questo articolo su