Ladri fuggono inseguiti e si schiantano in via Cadore: bottino recuperato dall’Arma

+ 19
+ 17


CREMONA - Spettacolare inseguimento notturno con botto finale e recupero della refurtiva. Erano le 3.15 quando un’auto, una Peugeot con targa francese (Nizza), non ha rispettato l’alt intimato dalla paletta abbassata da una pattuglia di militari del Radiomobile, accelerando a tutto gas: segnale che l’auto trasporta qualcosa che scotta, droga o refurtiva o un catturando.
I militari balzano in macchina e subito scaturisce un rocambolesco inseguimento notturno per le vie della città, concluso in via Cadore dove i malviventi si sono schiantati contro alcune auto in sosta. Subito dopo l’urto i due sconosciuti a bordo, approfittando di qualche decina di minuti di vantaggio sui militari, sono riusciti a dileguarsi nelle vie limitrofe a piedi, facendo perdere le loro tracce. Ispezionata la vettura, al suo interno i militari hanno trovato un’ingente refurtiva comprendente alcuni computers, orologi, cellulari, trapani, argenteria, monili, macchine fotografiche etc.: tutti oggetti che si sospetta siano stati rubati in Liguria (forse la zona di Albenga). Verifiche sono in corso in queste ore sulla provenienza mettendo a confronto il materiale squestrato con le denunce sporte in zona. Pure l’auto risulta rubata nel nizzardo alcuni giorni fa, come accertato dalla Gendarmeria francese. Per quanto riguarda i due malviventi, sono in corso ricerche capillari in tutto il Nort Italia a carico di due pregiudicati presumibilmente dell’est europeo.

di Michele Scolari
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Segnala questo articolo su