La Cremo pensa a Ciro Ginestra

+ 19
+ 14


A carte coperte, ma si gioca. In attesa del via libera ufficiale, la Cremonese inizia a tessere la tela in vista della prossima stagione. Il nuovo diesse, Moreno Zocchi, seppur ufficiosamente sta infatti già lavorando a braccetto con Gincarlo Finardi in tema mercato. Tanti, come noto, sono gli elementi con il contratto in scadenza, tra cui anche giocatori che riteniamo possano essere i cardini su cui impostare la nuova stagione come capitan Fietta, Possanzini, Cesar e Minelli, oltre che rincalzi preziosi come Tacchinardi e Nizzetto. Queste probabilmente saranno le priorità da sciogliere, salvo poi valutare quello che realmente il mercato è in grado di offrire in questa sua prima fase. Tra i nomi altisonanti balzati all’orecchio in queste ultime ore c’è quello dell’argentino Rosario Lucas Correa, nell’ultima stagione diviso tra Bassano ed Avellino, mediano metodista a cui consegnare potenzialmente le chiavi del centrocampo. Sulle sue tracce, però, c’è anche lo Spezia. Per l’attacco, date per certe le partenze di Le Noci e Coralli che non sono stati riscattati, secondo logica tutto ruoterà attorno alla conferma di Possanzini, tra i pochi elementi concretamente in grado di cambiare faccia da solo alla squadra visti all’opera nella stagione appena conclusa. Tra le tante voci, circola ancora il nome di Ciro Ginestra, 33enne attaccante in partenza dal Sorrento, più volte in passato accostato al club grigiorosso ma mai concretamente trattato, vista anche l’età anagrafica. L’impressione è che, mercato e cifre permettendo, con la conferma di Possanzini, in attacco si possa puntare al prestito di un giovane promettente da poter lanciare.
Gli interrogativi per la prossima stagione Sabato prossimo sarà l’ultima data utile per presentare la domanda di iscrizione con relative fidejussioni pari a circa 600mila euro per la Prima Divisione e 300mila per la Seconda Divisione. Terminato giugno, la Lega avrà tempo per valutare i club ammessi o meno entro l’11 luglio. Entro metà luglio verranno presentati i ricorsi delle società escluse dai campionati, mentre il Consiglio Federale ufficializzerà gli iscritti il 19 luglio. Fino ad agosto inoltrato per le società non in regola c’è la possibilità di ricorrere nell'ordine all’Alta Corte di Giustizia del Coni ed al Tar del Lazio.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su