Volley: la crisi colpisce anche la serie A

+ 23
+ 15


Mancano poche ore alla chiusura delle iscrizioni al campionato di serie A (fissato al 29 giugno) e c’è ancora tanta incertezza su quante saranno le società in grado di iscriversi. In A1 la fusione tra Villa Cortese e Novara ha libertao un posto, pare acquistato da Camorani, presidente del Forlì che dovrebbe trasferirisi a Bologna per partecipare al campionato della massima serie. Sicure di iscrivesi sono Urbino, Chieri, Imoco Conegliano (che ha acquistato il titolo da Parma), Modena, Busto Arsizio, Bergamo, Piacenza, Pesaro, Villa Cortese, Giaveno e la neopromossa Icos Crema. Più complicata la situazione in A2. Sono undici le società a non aver problemi: Soverato, San Vito dei Normanni, Frosinone, Montichiari, Pomì Casalmaggiore, Sala Consilina, Pavia, Marsala, San Casciano, Crovegli e Flero. La Igor Novara da Busnago ha acquistato il titolo, Loreto schiererà il settore giovanile, mentre Santa Croce, Ornavasso, Fontanellato e Mercato difficilmente si iscriveranno, specchio fedele della crisi.

Segnala questo articolo su