Volley: tre dolorose defezioni in serie A2

+ 27
+ 17


Si sono chiuse, tra conferme e qualche clamorosa defezione, le iscrizioni ai campionati di serie A1 e A2 di volley femminile. Come si legge sul sito della Pomì Casalmaggiore, «si sono iscritte tutte le 12 squadre aventi diritto di serie A1 (titolo di Novara è passato all’Idea 2000 Bologna-Forlì), mentre vi sono state purtroppo tre importanti defezioni in A2. Non si sono, infatti, iscritte Loreto, Santa Croce e Mercato San Severino, mentre Perugia, che sembrava dover acquistare il titolo da Santa Croce o Mercato San Severino, è stata stoppata dal diniego delle Fipav regionali, il cui parere positivo è obbligatorio. Ma ora si dovrà attendere il 15 luglio per l’ok definitivo alle iscrizioni da parte della Commissione campionati, che è chiamata a vagliare la rispondenza delle iscritte ai severi criteri imposti dalla Lega Volley di serie A femminile. Qualora in A2 vi sia qualche esclusione, è già stata presentata domanda di ripescaggio da parte del Breganze, che ha disputato i playoff per il passaggio in A2 ed è stato sconfitto da Cadelbosco».
Ecco le squadre iscritte in A1: Urbino, Chieri, Bologna, Imoco Conegliano (ha acquistato il titolo da Parma), Modena, Busto Arsizio, Bergamo, Piacenza, Pesaro, Villa Cortese, Giaveno, Crema. E le squadre di A2: Soverato, San Vito dei Normanni, Fontanellato, Frosinone, Montichiari, Casalmaggiore, Sala Consilina, Pavia, Marsala, San Casciano, Crovegli, Flero, Ornavasso, Novara.

MERCATO: prosegue intanto la campagna di rafforzamento dell’Icos Crema, neopromosas in A1, dopo la storica vittoria nella finale dei playoff proprio contro Casalmaggiore. Dopo l’ingaggio della ceca Tereza Matuszkova (29 anni), tornata in Italia dopo una breve esperienza nel campionato sudcoreano, l’Icos Crema ha realizzato un altro colpo di mercato:  si tratta della regista Ludovica Dalia (27 anni di Roma), reduce da una positiva esperienza nelle file del Parma.
Ora servono un’altra schiacciatrice, da affiancare alla Matuszkova ed una centrale di valore per poter affrontare da protagonista la massima serie.

Segnala questo articolo su