Le sonorità irlandesi in concerto con i mitici “Flook”

+ 32
+ 25


Giovedì 5 luglio alle 21.15, presso il Fossato del Rivellino a Pizzighettone, il Festival “L’isola che non c’è” propone un concerto. L’evento, inserito nella rassegna Dal Mississippi all’Adda Festival internazionale di World Music, è denominato “La voce della terra: Flook”. Il quartetto anglo-irlandese Flook, gruppo tra i più celebrati di musica irlandese a livello mondiale, con più di 10 anni di attività alle spalle, è unanimemente riconosciuto come una delle band più eccitanti ed innovative della scena folk anglo-irlandese. Non è certo il virtuosismo a mancare tra le loro fila, ma l’impatto decisamente unico di questa band proviene dallo scambio intuitivo, quasi simbiotico, tra flauti, corde e pelli. Si tratta di una formazione assolutamente innovativa che è nata sulla base di un trio di flauti, che, in un secondo momento si è assestata su di un quartetto con ritmi e chitarra, adottando così un sound più convenzionale ma assai originale che li distingue nell’ampio panorama ‘celtico’ d’oltre Manica. La band è costituita da Sarah Allen (flauto, whistles, fisarmonica), Ed Boyd (chitarra, bouzouki e mandolino), Brian Finnegan (flauti, whistles e bansuri) e John Joe Kelly (bodhran). Tra i componenti non vi è un vero e proprio leader, in quanto tutti i musicisti possiedono un grande spessore artistico, nonché un’intesa perfetta, che permette loro di produrre un sound fresco, anche se rispettoso dei canoni della tradizione irlandese. Sebbene la loro prima uscita discografica, “Flook! Live!” (1997), sia stata allora salutata come “l’album definitivo del flauto moderno” dall’Irish Times, i Flook fanno il loro ingresso vero e proprio sulla scena internazionale col primo album di studio, “Flatfish”, del 1999. Nel 2005 i Flook hanno festeggiato l’anniversario dei 10 anni con altrettanti speciali concerti in tutte le Isole Britanniche e con l’uscita dell’atteso terzo album di studio, “Haven”, nominato “Album strumentale dell’anno” da Liveireland.com. I Flook si aggiudicano il titolo di “Miglior gruppo dell’anno” per il 2006 ai Bbc Folk Awards.

di Federica Ermete

Segnala questo articolo su