Tra conferme e arrivi la Cremo c’è

+ 13
+ 11


La corazzata prende forma in attesa di sistemare il plotone di esecuzione. Al fresco di Folgaria, il gruppo grigiorosso sta iniziando a forgiarsi in vista della prossima stagione. Per gli ultimi innesti, come ogni anno, bisognerà comunque attendere la fine di agosto. Nell’ultima settimana, tuttavia, i dirigenti grigiorossi hanno fornito un gruppo ricco e variegato a mister Brevi su cui lavorare e fare opportune valutazioni. La società si sta muovendo guardinga ma motivata, forte della solidità monetaria che la proprietà grigiorossa può vantare… aspetto senza dubbio non secondario, alla luce delle enormi difficoltà economiche nelle quali vertono gran parte dei club di Lega Pro. Nomi vecchi e nuovi. Nelle ultime ore, dopo i rinnovi di Possanzini, Alfonso, Fietta e Cremonesi, è arrivato anche quello di Minelli a cui verranno affidate nuovamente le chiavi del pacchetto arretrato. A puntellare la difesa, dopo il piacentino Visconti da registrare anche l’arrivo di Francesco Cangi, terzino destro classe ’82, per cui il diesse Zocchi ha trovato l’accordo con il Verona nell’ambito dell’operazione che lascerà un altro anno in grigiorosso anche il bomber Le Noci. Tra i pali è arrivato Paolo Quaini come terzo portiere, mentre, sempre per la difesa, si lavora ancora alla possibilità di arrivare a Michele Murolo dello Spezia. A centrocampo, puntando sul baby Degeri e sul recupero si Sambugaro, fuori causa per tutta la scorsa stagione, le soluzioni si chiamano Magallanes e Previtali. Il primo, argentino di Casilda, classe ’86, arriva dal Cittadella e interpreta il classico ruolo di mediano. Il secondo, bergamasco di Trescore Balneario, classe ’81, ha mosso i primi passi a Padova insieme al grande amico Alessandro Del Piero, ma giunge dall’AlbinoLeffe dopo ben sette stagioni (fascia di capitano compresa) per sposare la causa grigiorossa e portare in mediana la propria tempra e la propria duttilità tattica (può giocare sia mediano che interno). In passato, ai tempi dell’Under 20 azzurra, anche un breve trascorso un po’ burrascoso nelle file del Manchester City. Per l’attacco, infine, resta aperta la trattativa con il Cesena per l’incrocio di destini tra il nostro Alessandro Favalli (sulle cui tracce c’è però anche il Lecce) e l’attaccante Milan Djuric che dovrebbe arrivare in grigiorosso. Se non dovesse andare in porto l’affare, altri nomi papabili sono quelli di Omar Torri dell’AlbinoLeffe e di Alessandro Marotta (classe ’86) del Bari, entrambi simili per caratteristiche a ricoprire il ruolo di pivot offensivo. In prova Bernardo Ribiero e Leandro Martinez (classe ’89 dall’AlbinoLeffe) che potrebbero offrire alternative importanti sulla trequarti. In uscita, ceduti con la formula del prestito, i diritti sportivi di Marco Arcari al Cuneo e di Giacomo Gambaretti all’Alessandria. Nicolò Donida è stato ceduto, con la formula della compartecipazione, al Cuneo. Resta invece sul mercato Musetti, tra i pochi a poter vantare ancora un anno di contratto, ma ufficialmente fuori dal nuovo progetto e quindi in cerca di sistemazione. Il giocatore non è nemmeno partito per il ritiro.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su