Basket: la Vanoli si affida ancora a Caja

+ 21
+ 15


Dopo la sofferta iscrizione al prossimo campionato di serie A, la Vanoli si sta muovendo per allestire un roster in grado di conseguire la quarta salvezza nella massima serie. La dirigenza è partita dalle fondamenta per la costruzione della squadra, cioè dal coach, che sarà ancora Attilio Caja (nella foto). Per lui si tratta della terza stagione alla guida dei biancoblu, ma la prima dall’inizio, dopo che per due volte è subentrato, tra l’altro in situazione molto difficili. In entrambi i casi ha svolto un ottimo lavoro e la sua conferma verrà accolta con entusiasmo dai tifosi cremonesi. Ora l’obiettivo è quello di confermare la spina dorsale del roster, che tanto bene ha fatto nella seconda parte della scorsa stagione. Purtroppo non ci sarà più Jason Rich, il giocatore della svolta, che si è trasferito un Russia e non sarà facile da sostituire. Anche se il budget sarà limitato, la Vanoli è comunque in grado di allestire una squadra che possa puntare alla salvezza, anche se ci sarà da soffrire. Intanto, le società più blasonate del nostro basket sono molto attive sul mercato. Dopo i colpi di Milano e Siena (che ha prelevato Sanikidze da Bologna), è la volta di Cantù che ha tesserato Alex Tyus, il lungo in arrivo dal Maccabi Ashdod (Israele).

di Fabio Varesi

Segnala questo articolo su