Cremo con i cerotti ma senza alibi

+ 21
+ 21


Pronti all’impresa? La quarta giornata di campionato porta la Cremonese nella difficile tana del Carpi, formazione imbattuta sul terreno amico dello stadio “Cabassi” da quasi un anno. Era il 9 ottobre 2011, infatti, quando i modenesi persero l’ultima gara casalinga contro il Trapani (2-0 il risultato finale). La formazione guidata da mister Tacchini si presenta all’appuntamento reduce dalla sconfitta contro il Portogruaro, fortemente viziata dall’espulsione dell’esterno Concas, che quindi non ci sarà per squalifica. Per il resto il Carpi può essere tranquillamente indicato come una delle formazioni più in forma, viste le vittorie conquistate nelle prime due gare di campionato, rispettivamente contro Trapani e Reggiana, senza subire nemmeno un gol al passivo. Mister Brevi, per contro, sarà costretto a presentarsi all’appuntamento senza Djuric (che come noto resterà fuori per circa due mesi in seguito alla lesione del legamento collaterale) e Filippini, due degli elementi chiave per giocare con un modulo più offensivo, come quello utilizzato contro la Feralpi. Probabile, in questo senso, il ritorno ad un 4-3-3 con Previtali davanti alla difesa ed un atteggiamento più guardingo a protezione del reparto arretrato.
Dal canto suo mister Brevi per la sfida con il Carpi non vuole alibi per le assenze pesanti che hanno colpito la squadra: «Non sono preoccupato per le assenze, perché la nostra rosa è competitiva; ho massima fiducia in chi prenderà il posto degli infortunati. Certo avere la squadra al completo è sempre meglio». Poi l’allenatore grigiorosso si sofferma sugli avversari: «Il Carpi è una squadra forte e quadrata con buone qualità; nella passata stagione inoltre ha perso la finale playoff e sicuramente anche quest’anno punterà ad un campionato di vertice» . La via da seguire per ottenere dei buoni risultati è comunque, per il tecnico, quella del lavoro: «Dobbiamo continuare a lavorare sulla determinazione, sulla voglia di vincere, ma serve ancora tempo per amalgamare tutti i giocatori nuovi, affinché il gruppo diventi una vera e propria squadra»..

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Alfonso; Cangi, Moi, Cremonesi, Armenise; Fietta, Previtali, Buchel; Carlini, Marotta, Le Noci. All.: Oscar Brevi.


di Federico Contini e Matteo Volpi

Segnala questo articolo su