Cremo, prova a riaccendere la luce

+ 17
+ 12


Il debutto in panchina di mister Scienza porterà la Cremonese a cercare i tre punti contro il Lumezzane dell’ex Samb. Una sfida difficile, contro una formazione che sino ad ora ha ottenuto solo un punto in trasferta, ma contro la quale il nuovo tecnico non potrà disporre degli infortunati Djuric e Filippini. Nei giorno scorsi la truppa grigiorossa si è allenata sul campo del “Soldi”, come ai vecchi tempi, preferendolo al sintetico del Centro Arvedi. Il nuovo allenatore non ha voluto svelare le novità tattiche, ma è ipotizzabile un centrocampo più folto rispetto al precedente schieramento in cui la figura del trequartista potrebbe anche essere rappresentata dal baby Degeri, peraltro convocato per il prossimo impegno della Nazionale di Lega Pro. Nelle ultime ore è stato reingaggiato anche Luca Nizzetto, svincolato, che torna dunque a vestire il grigiorosso dopo i dissapori avuti proprio con l’ex mister Brevi.
Nella conferenza stampa del pre-partita, Giuseppe Scienza, neo tecnico della Cremonese, sembra aver ben chiaro ciò che pretende dalla sua squadra: «Domenica contro il Lumezzane, dobbiamo vincere in ogni modo. La mia prerogativa per il futuro è arrivare alla vittoria attraverso il bel gioco, ma per il prossimo impegno voglio che i ragazzi scendano in campo per strappare con le unghie e con i denti i tre punti». Una squadra comunque trovata in buone condizioni dall’ex tecnico del Brescia: «La Cremo non è malata, anzi i giocatori si sono dimostrati in questa settimana molto volenterosi e disponibili; in poco tempo dovremo riuscire a trovare la mentalità giusta e gioco, per far in modo che si ottenga il massimo, giocando un bel calcio».
Scienza comunque non sembra intenzionato a stravolgere la disposizione tattica della squadra, ma ha già ben chiaro dove intervenire: «La cosa importante è mantenere il centrocampo compatto, anche perché sugli esterni non ci sono molte alternative. Da poco è arrivato Nizzetto, che può giocare largo, ma sarà necessario che riprenda il ritmo partita».
PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Alfonso; Cangi, Moi, Cremonesi, Armenise; Fietta, Previtali, Magallanes; Degeri; Marotta, Le Noci. All.: Scienza.

di Federico Contini e Matteo Volpi

Segnala questo articolo su