La coppa ha rinfrancato la Cremo

+ 15
+ 8


Dopo le discrete indicazioni maturate nel match vinto per 4-1 con il Renate in Coppa Italia (doppietta di Sambugaro e reti di Nizzetto e Previtali), per la Cremonese è giunta l’ora di tornare a fare i tre punti in campionato. Oggi, sul campo del Cuneo, servirà vincere anche se non sarà facile. In settimana, mister Scienza ha provato diverse soluzioni per disegnare il centrocampo, con un Previtali che ha offerto i primi segnali forti di rinascita. Restiamo convinti che l’esperto centrocampista possa offrire senza dubbio una marcia in più a questa squadra, ben diversa da quella mostrata sino ad ora, ma abbiamo altresì la certezza che un giovane talento del calibro di Degeri, reduce dall’impegno con la Rappresentativa e sul quale la società ha investito, non possa essere costantemente sacrificato ad un ruolo marginale. Con Armenise squalificato, il ruolo di terzino sinistro potrebbe essere ricoperto da Visconti o Sales.
PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Alfonso; Cangi, Moi, Cremonesi, Sales; Fietta, Previtali, Buchel; Martinez, Marotta, Le Noci. All.: Scienza.

GLI AVVERSARI Reduce dalla pesante sconfitta di Trapani (3-0), i piemontesi sono stati battuti anche in Coppa Italia (2-3 con la Tritium ai supplementari), ma re-stano una formazione ostica, da affrontare con la massima determinazione. Il tecnico Ezio Rossi avrà a disposizione anche l’ultimo arrivato, Simone Serino, fluidificante classe 1990.
Curiosamente, Cuneo e Cre-monese non si sono mai affrontate in una partita di campionato. La sfida di Cuneo sarà diretta da Pietro Dei Giudici di Latina (Caliari e Rizzato gli assistenti).

DEGERI AZZURRO Il ct del-l’Italia di Lega Pro, dopo aver effettuato una serie di stage tra Roma e Firenze, ha diramato la rosa di coloro che mercoledì 10 ottobre alle 14.30 a Portogruaro, sfideranno la Croazia, nell’ex Mirop Cup. Tra i convocati figura anche Lorenzo Degeri.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su