Pergo a Voghera per continuare a crescere

+ 22
+ 18


Questa Pergolettese (dopo il 2-0 al Darfo Boario) viaggia a mille e non molla la presa sulla lanciatissima Caronnese (non è una meteora, ma da quelle parti alla lunga, le carenza di strutture calcistiche da Lega Pro e lo scarso peso geopolitico potrebbero nuocere). E domenica il big-match in cartello a Voghera, sicuramente servirà a dare maggiori indicazioni sulle ambizioni di vertice dei ragazzi di Venturato. A proposito della prossima partita, è doveroso sottolineare che il sodalizio vogherese, reduce da tre sconfitte consecutive, nei giorni scorsi ha esonerato mister Roberto Scarnecchia (tecnico ormai più televisivo che da campo) affidando la panchina a Rocco Cotroneo. Donato Troiano, direttore generale del team rossonero, sulle pagine della “Gazzetta dello Sport” così ha motivato la decisione di allontanare il buon Scarnecchia: «Al nuovo arrivato chiediamo un giro di vite con una filosofia semplice, ma vincente. Le ambizioni rimangono le stesse d’inizio stagione: la vetta. Serve una bella scossa all’ambiente». Non sarà quindi una trasferta facile per i gialloblù quella in cartello nel week end, ma per puntare veramente in alto bisogna affrontare i vari test con occhi da tigre e la guardia alta. Intanto, ancora non è stato ufficializzato, presumibilmente per ragioni burocratiche relative alla chiusura d’esercizio dell’ex Pizzighettone (il club dove, sino allo scorso mese di luglio militava il general manager Cesare Fogliazza) il nuovo organigramma societario “canarino” e settimana prossima, mercoledì 10 ottobre, a Brescia presso la locale Corte d’Appello verrà discusso il ricorso presentato contro il fallimento dell’Us Pergocrema 1932, sodalizio militante, sino a poche settimane fa, nel torneo di Lega Pro (col presidentissimo Mario Macalli che, tecnicamente detiene tutti i marchi “cannibali”). Il ricorso è stato presentato da Ernesto Rimonti, colui che rilevò le quote societarie dall’ex patron Sergio Briganti. Il recente passato del Pergo è avvolto da troppi misteri, urge un confronto pubblico per diradare la nebbia, intanto però è indispensabile vivere il presente. sostenendo i ragazzi allenati dal bravissimo Roberto Venturato. Guardare troppo indietro, del resto, giova poco all’oggi.
CLASSIFICA (6ª giornata): Caronnese 18; Pergolettese, Olginatese 14; Pontisola 13; Pro Sesto 11; Voghera 10; Mezzocorona 9; Seregno, Perginese 8; St. Georgen, Montichiari 7; Caravaggio 6; Mapel-loBonate, Castellana, Seriate, Lecco (-3), Darfo Boario (-1) 5; Sant’Angelo 4; Alzano Cene 3; Trento 1.

di Stefano Mauri

Segnala questo articolo su