Cremonese - Treviso 2-0

+ 24
+ 21


La Cremo vince ma non convince. Nonostante i primi tre punti dell'era Scienza i grigiorossi quest'oggi non hanno brillato, sia sul piano tattico che su quello del gioco, nonostante avessero di fronte un Treviso con moltissimi limiti.
La Cremonese ha avuto parecchie occasioni per chiudere la gara con un risultato molto più ampio, ma i troppi errori hanno fatto soffrire non poco i tifosi. A sbloccare il risultato nel primo tempo è stato il solito Le Noci al 35esimo, con una punizione dal limite a superare la barriera ingannando l'estremo difensore del Treviso. Al 45° l'episodio che ha fatto infuriare i tifosi. L'arbitro assegna un calcio di rigore a favore dei grigiorossi per un fallo di mano in area. Sul dischetto si posiziona Marotta, il quale calcia simulando un mezzo cucchiaio, il portire capisce tutto e para. Iniziano i fischi. Nella ripresa, come già detto, la Cremonese spreca parecchie occasioni finchè ad un minuto dalla fine è proprio Marotta a farsi perdonare l'errore commesso da discetto infilando Campiuroni da due passi. Mister Scienza a nostro avviso dovrà lavorare non poco per portare la Cremonese almeno nei playoff. Domenica prossima si gioca in trasferta con Il Virtus Entella il quale oggi ha perso a Lecce per 4 a 2.


CREMONESE-TREVISO 2-0

RETI: 34’ Le Noci, 44’ st Ma-rotta.
CREMONESE: Alfonso, Sales, Visconti (36’ st Armenise), Buchel, Tedeschi, Cremonesi, Martinez (17’ st Sambugaro), Fietta (10’ st Degeri), Marotta, Nizzetto, Le Noci. A disposizione: Grillo, Magallanes, Carlini, Bonvissuto. All.: Scienza.
TREVISO: Campironi, Videtta, Esposito (11’ st Picone), Bini (11’ st Brunetti), Tarantino P., Cernuto, Tarantino N. (32’ st Spinosa), Fortunato, Sy, Salvi, Beccia. A disposizione: Camata, Bianchetti, Toppan, Rosaia. All.: Maurizi.
ARBITRO: Lanza di Nichelino.
NOTE: ammoniti Bini, Buchel, Sales, Sy, Campironi, Beccia, Brunetti.

Segnala questo articolo su