Basket A2: Assi, un ko troppo pesante

+ 17
+ 20


Dura sconfitta nella prima trasferta in campionato per l’Assi Manzi. Pesante il meno 39 (83-44) al termine della gara contro il Fila S. Martino di Lupari, conseguenza di un pessimo approccio alla partita. Le venete sono partite a razzo con un break di 9-0 in 2’ che ha costretto coach Anilonti a chiamare immediatamente time-out. Al rientro la musica non cambia e il pressing delle locali ha messo in seria difficoltà le biancorosse, che hanno regalato a ripetizione facili conclusioni alle padovane. Il primo tempo si è chiuso con le cremonesi sotto di 30 (46-16 al 20’). Solo “Benny” Racchetti e la Conti, all’esordio dopo un anno e mezzo di stop, non ha nnomollanoto, ma non basta per evitarela netta sconfitta. Una vera batosta per le giovani targate Manzi, che ora devono voltare pagina e fare tesoro della sconfitta per crescere ed affrontare al meglio un campionato lungo e impegnativo. Sorride, invece, Crema che ha bissato il successo dell’esordio contro Alghero, andando a violare il parquet di Marghera (56-63). Meritatissima la vittoria della Tec-Mar Crema, che ha dimostrato di essere sulla buona strada carattere, qualità fisiche e tecniche ed una capacità di saper soffrire e lottare che fa ben sperare per il prosieguo del campionato.

CLASSIFICA (2ª giornata): San Martino di Lupari, Venezia, Tec-Mar Crema 4; Manzi Cremona, Muggia, Marghera, Udine, Broni, San Salvatore, Milano, Alghero 2; Valmadrera, Virtus Cagliari, Biassono 0.

Segnala questo articolo su