Cremo, devi mostrare le tue... Virtus

+ 19
+ 19


Pronti all’impresa? La Cremonese si appresta a disputare la seconda gara in una settimana ligure, questa volta in campionato e per di più nel “bunker” di Chiavari, tana di quella Virtus Entella, autentica sorpresa del girone, nonché macchina da gol con ben 17 reti all’attivo, alle spalle solo della capolista Lecce. La sfida di domenica, in realtà, potrebbe essere vista come un autentico derby, in virtù del fatto che la società chiavarese annovera tra i suoi maggiori sponsor la ditta Arinox di Riva Trigoso (nei pressi di Sestri Levante), facente parte del Gruppo Arvedi. Una partnership importante che, in qualche modo pare aver anche favorito la Virtus Entella nelle graduatorie di ripescaggio grazie alle quali il team “albiceleste” si è ritrovato in Prima Categoria, in virtù dei suoi conti puliti rispetto ad altre realtà. Per il Cavaliere, che non dovrebbe mancare all’appuntamento, si tratta dunque di una sfida in famiglia, sebbene il cuore batterà fortemente grigiorosso. Ma per fare risultato servirà, come dicevamo in apertura, un’autentica impresa. L’Entella, tra le mura amiche del Comunale di Chiavari, ha infatti vinto tre gare su tre, rispettivamente contro Treviso, Trapani e Reggiana. L’ultima sconfitta interna risale a marzo scorso e, per contro, la Cremonese sin qui non ha mai vinto in trasferta. Mister Scienza non avrà l’imbarazzo della scelta, alla luce anche dei tanti infortuni (anche Nizzetto sarà fuori causa per un guaio muscolare) e potrebbe optare per una centrocampo più robusto, inserendo magari uno tra Degeri (che continuiamo a sponsorizzare un po’ invano) o Sambugaro. Nella linea difensiva dell’Entella, invece, vedremo all’opera due ex grigiorossi come Alberto Bianchi (arrivato in estate dalla mini-colonia giunta dallo Spezia, di cui fa parte anche l’esperto Vannucchi) e l’argentino Cesar. L’elemento più pericoloso, tuttavia, sarà l’attaccante Guerra, piacentino giunto in estate proprio dal Piacenza fallito, già autore di sei reti (senza rigori).
PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Alfonso; Cangi, Cremonesi, Tedeschi, Visconti; Fietta, Buchel; Sambugaro, Le Noci, Martinez; Marotta. All.: Scienza.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su