Irpini Kotti e mangiati. Vanoli olè

+ 24
+ 21


Rinfrancata nello spirito e tecnicamente in crescita, la Vanoli batte la Avellino e finalmente muove la classifica. La prima parte del match è molto equilibrata, con Avellino tenuta a galla da un super Dragovic, autore di 12 punti in 7 minuti! Nella Vanoli si fanno notare i due finlandesi Huff e Kotti, nettamente in crescita di condizione rispetto alle precedenti esibizioni. E con un parziale di 17-6, i biancoblu raggiungono anche dieci punti di vantaggio (41-31). Il match è però sempre aperto, con Avellino in grado di ricucire lo strappo, grazie alle conclusioni dalla distanza. La squadra di Caja è comunque sempre avanti nel punteggio e con un altro parziale nettamente favorevole nel terzo quarto (17-4), raggiunge ancora una volta il +10 (71-61). Ma è negli ultimi 10' (fatali sia con Bologna che a Caserta), che la Vanoli costruisce la sua vittoria, con un Vitali autoritario in regia e ancora un grande Harris, autore di 30 punti. Tutta la squadra ha finalmente giocato bene per tutti i 40', ma una segnalazione (oltre a Harris) merita il finnico Kotti. Due punti che potrebbero rappresentare la svolta della stagione e che sicuramente rappresenta un'iniezione di fiducia per il roster biancoblu.

di Fabio Varesi



VANOLI CREMONA-SIDIGAS AVELLINO 94-83

(24-25, 47-44; 71-61)

VANOLI CREMONA: Vitali 10 (2/6, 2/4), Kotti 12 (5/5 da due), Jackson 14 (3/5, 2/7), Belloni ne, Conti ne, Ruini (1/1, 0/2), Aaron Johnson 6 (1/4 da due), Harris 30 (9/15, 1/4), Huff 11 (4/10, 1/2), Stipanovic 9 (4/6 da due), Cazzaniga ne. All.: Caja.

SIDIGAS AVELLINO: Warren 6 (2/3, 0/3), Biligha 4 (1/1, 0/1), Salafia, Richardson 18 (5/7, 2/4), Spinelli (0/2 da tre), Mavraides 13 (4/5, 1/1), Crow ne, Dragovic 18 (2/3, 3/4), Iurato ne, Shakur 5 (1/5, 0/3), Linton Johnson ne, Ebi 19 (8/10 da due). All.: Valli.

ARBITRO: Begnis, Vicino e Sardella.

Segnala questo articolo su