Discarica di amianto: anche Beati in procura a Milano?

+ 32
+ 15


Anche il direttore generale dell’Arpa di Cremona e uomo del Pdl cremonese Giampaolo Beati, assieme a Sergio Padoani, potrebbe essere ascoltato nei prossimi giorni dalla Procura di Milano nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria sulla discarica di amianto di Cappella Cantone (la notizia è stata riportata stamattina dal Corriere della Sera). Sarebbero infatti stati firmate da Beati i rilievi piezometrici per stabilire la distanza tra la falda acquifera e il fondo della discarica progettata dalla Cavenord di Pierluca Locatelli. Proprio le analisi compiute dall’agenzia si rivelarono decisive per il via libera all’Aia (autorizzazione integrata ambientale). I rilievi erano stati curati da Sergio Padovani, consigliere comunale per il Pdl a Cremona (oltre che presidente della commissione Ambiente) ed attualmente dirigente e consigliere del dipartimento locale dell’Agenzia per l’Ambiente. Ciò che gli inquirenti vogliono capire è se i risultati sui livelli della falda rispetto al fondo della discarica possano essere stati influenzati da qualche ipotetica pressione da parte dei collaboratori di Locatelli sui funzionari.

mi.sco.

Segnala questo articolo su