Volly A2: la Pomì è ormai abbonata al 3-0

+ 14
+ 16


La Pomì Casalmaggiore è abbonata alla vittoria per 3-0 e dopo Marsala, Sala Consilina e Frosinone, su-pera anche la Sanitars Metalleghe Mazzano con il risultato più netto (25-16, 26-24, 25-21 i parziali). Sicuramente è stata la migliore Pomì della stagione quella vista all’opera contro la formazione di Zanoni, che è comunque uscita dal campo con l’onore delle armi, anche perché è scesa in campo senza la Kucerova (ex della Pomì) che ha dato forfait a causa uno stiramento. Giulia Gibertini, libero della Pomì, ha commenta in termine positivi la gara che ha visto la sua squadra prevalere con il Mazzano: «In settimana avevamo preparato alla perfezione la partita e in campo si è visto chiaramente la tattica che abbiamo adottato. Nel primo set siamo state brave a limitare la foga offensiva di Koleva ed abbiamo messo in pratica un’ottima relazione muro-difesa. Nel secondo parziale c’è stato da lottare, qualche patema anche nel finale di terzo set, ma si sa che in A2 anche quando si ha la meglio 3-0 difficilmente si può parlare di una gara vinta in scioltezza». A proposito di 3-0, per voi è la quarta vittoria consecutiva con il punteggio più netto. «Il gruppo sta crescendo ed è sempre più convinto dei propri mezzi, nonostante l’infortunio della Nardini, abbiamo confermato che il nostro organico ha un grande potenziale, la prestazione di Repice che l’ha sostituita alla grande, ne è la riprova. Sicuramente il fatto di dover contare solo su due centrali, ci penalizzerà, ma sapremo fare fronte a questo handicap».  Per mister Milano il quarto 3-0 filato si presta ad una visione d’insieme della squadra, probabilmente alla migliore prestazione della stagione: «Un altro passo in avanti verso il top è stato fatto, procediamo verso un’intensità di gioco ed una tenuta mentale sempre più prolungata e questo è un bene per gli obiettivi stagionali che ci siamo prefissati. Non possiamo però trascurare le amnesie del finale di secondo gioco, quando la squadra ha rimesso in discussione il vantaggio, per poi arrivare al successo 26-24. Lo stesso dicasi per i patemi venutisi a creare, verso la fine di terzo parziale con alcuni errori di fila in attacco, che hanno favorito la risalita di Mazzano. Questi passaggi a vuoto denotano ancora che la squadra deve imparare ad avere pazienza, a non volere chiudere il punto al primo tentativo, adottando piuttosto la tattica dello sfiancare l’avversario. Siamo comunque molto contenti per questa vittoria, che ci permette di mantenerci in corsa per i quartieri alti della classifica».
POMI’ CASALMAGGIORE: Corna 5, Zago 10, Repice 12, Olivotto 9, Bacchi 16, Beier 11, Gibertini (L). All.: Milano.

Segnala questo articolo su