Basket A2: Assi Manzi ancora sconfitta, Tec-Mar Crema a gonfie vele

+ 13
+ 16


Nulla da fare anche nella settima giornata del campionato di A2. L’Assi Manzi ha ceduto 55-38 sul parquet di Broni e questa volta non sono stati gli errori di inesperienza a decidere la gara, come successo contro Marghera una settimana fa, ma problemi in fase offensiva, con un secondo tempo da soli 9 punti segnati. Le avversarie guidate dal nuovo coach Piatti, hanno chiuso il match in apertura di terzo quarto, con un 8-0 dal quale Brusadin & C. non sono più state in grado di rialzarsi. Difficile vincere tirando con il 21%, nonostante il buon primo tempo e la buona intensità difensiva delle biancorosse. Senza Bona, out per un problema alla caviglia procuratosi venerdiì in allenamento e con Maffenini ancora dolorante al ginocchio, per le cremonesi il sipario è calato troppo presto. Amaro il commento di coach Anilonti: «Siamo rimasti in partita fino all’intervallo, ma al rientro al primo parziale subìto, non ci siamo più ripresi, lasciandoci trascinare dall’andamento della partita. Abbiamo recuperato più palloni di loro, limitando a 22 le palle perse, ma sbagliando tanti buoni tiri aperti. Segnando 38 punti non possiamo pensare di vincere». Se Cremona arranca nelle parti basse della classifica, la Tec-Mar Crema va a golfie vele, tanto da raggiungere il quarto posto in graduatoria.
Nell’ultimo turno le azzurre hanno espugnato con autorità il parquet di Udine, vincendo nettamente per 77-57. Ottima la prova di squadra della cremasche, soprattutto di Caccialanza (18 punti a referto) e di Picotti (15).

CLASSIFICA (7ª giornata): San Martino di Lupari 14; Milano, Venezia 12; Tec-Mar Crema, Marghera 10; Alghero 8; Udine, Broni, Muggia, San Salvatore 6; Valmadrera 4; Assi Manzi Cre-mona, Biassono 2, Virtus Cagliari 0.

Segnala questo articolo su