Volley A2: Pomì, il punto è comunque importante

+ 15
+ 18


La Pomì Casalmaggiore è uscita sconfitta al tie break ((18-25, 25-23, 22-25, 25-22, 15-10 i parziali) dal match clou con la Siamo Energia Ornavasso e deve frenare, almeno parzialmente, la propria risalita in classifica. E’ l’immagine di una formazione casalasca battagliera quella che è possibile ricavare dal sesto turno di andata, ma incapace di sfruttare la situazione di un prezioso vantaggio nel computo dei set. Per contro la squadra piemontese si conferma matricola terribile del torneo di A2 e legittima a pieno titolo la prestigiosa posizione in graduatoria (ora è seconda). «Sapevamo sarebbe stata una battaglia – commenta il direttore generale della Pomì, Giovanni Ghini - e la partita non ha tradito le attese. Bene noi nel primo set, nel quale non abbiamo concesso ad Ornavas-so la possibilità di rientrare in corsa, male nel secondo quando viceversa non abbiamo saputo abbozzare una valida reazione alla fuga delle avversarie, probabilmente archiviando questo parziale a nostro favore la partita avrebbe preso tutt’altra piega». La gara è però tornata nuovamente nelle vostre mani dal terzo set: «E questo è il rammarico maggiore perché essere tornati padroni del match, avrebbe dovuto indurci a chiudere anzitempo al quarto parziale che ci ha visto sempre in corsa arrivare alla volata decisiva un po’ in affanno». Concorda con questa analisi l’allenatore Gianfranco Milano: «E’ stata la battaglia che ci aspettavamo, noi probabilmente abbiamo sofferto quelle che sono le caratteristiche delle piemontesi, la grande vena difensiva e le rigiocate che viceversa ci hanno visto più volte in affanno. Riferendoci all’andamento della gara, direi un ottimo primo set, un secondo parziale contraddistinto da cinque minuti di follia, che hanno compromesso il punteggio e ai quali non abbiamo saputo porre rimedio e poi di nuovo un crescendo nel terzo. Peccato per il punto a punto del quarto set, quando probabilmente si è fatta sentire la giornata poco felice di alcune nostre attaccanti, abbiamo perso in tranquillità ed Ornavasso ne ha approfittato. emplice incidente di percorso? Reputo il punto ottenuto sul campo di Verbania un buon risultato, abbiamo frenato la corsa della seconda in classifica e rimaniamo nelle posizioni di vertice, non penso saranno molte le squadre in grado di venire ad espugnare questo campo. E poi sono certo che anche da questa sconfitta sapremo trarre importanti insegnamenti così come era avvenuto dopo il ko all’esordio con San Casciano».

POMI’ CASALMAGGIORE: Corna 3, Zago 7, Bacchi 19, Beier 17, Repice 15, Olivotto 14, Givertini (L), Guatell 5, ne Agrifoglio, D’Ambros, Nardini, Nasari. All.: Milano.

Segnala questo articolo su