Canottaggio: Giuseppe Abbagnale nuovo presidente federale

+ 26
+ 22


Il canottaggio italiano, uscito dai Giochi Olimpici con le ossa rotte, si affida a un totem dei remi come Giuseppe Abbagnale, nuovo presidente federale al posto di Enrico Gandola. Già vice presidente del Circolo Nautico Stabia, in carriera vanta due titoli olimpici a Los Angeles 1984 e Seoul 1988 (oltre a un argento a Barcellona 1992) nel due con e sette titoli mondiali! Di quello storico equipaggio facevano parte anche il fratello Car-mine e il timoniere Di Capua, armo allenato dallo zio degli Abbagnale, La Mura che potrebbe tornare al timone della Nazionale. Il neo presidente ha battuto Enrico Gandola 129 voti a 118. «Grazie ad Enrico per la lealtà che ha mostrato nel venire a stringermi la mano subito dopo la mia elezione - ha rivelato Abbagnale - io sarò il presidente di tutti: spero di far ricredere chi non mi ha votato. Non sono abituato a fare promesse, ma a mantenerle e voglio esser riconosciuto come una persona che ha mangiato pane e canottaggio per 40 anni».

Segnala questo articolo su