La Cremo si gioca tanto in Alto Adige

+ 19
+ 12


Birra e canederli potrebbero risultare indigesti, ma che bello sarebbe poter festeggiare davanti ad un buon strudel di mele appena sfornato, magari con un pizzico di panna. Dopo la brutta scoppola rimediata contro il Pavia, la Cremonese si appresta ad affrontare la proibitiva trasferta di Bolzano, contro un SudTirol che si conferma tra le squadre più in palla del girone. Al “Druso” servirà un’impresa quasi insperata, esattamente come quella sfiorata in casa dell’Entella. La formazione altoatesina, infatti, non perde tra le mura amiche dal 29 gennaio scorso (vittoria di misura del Pergocrema per 1-0) e in questa stagione, in casa, ha collezionato ben 13 punti sui 15 disponibili. Un pareggio e quattro vittoria, l’ultima delle quali nel recupero di mercoledì contro il Feralpi Salò, rispedito sul Garda con un sonoro 3-0 sul groppone. Un successo che ha rimotivato l’ambiente bolzanino, dopo la sconfitta rimediata a Trapani domenica scorsa, consentendo di acciuffare la terza posizione in classifica a sei lunghezze di distacco dai grigiorossi. Non molto, tutto sommato, e questo deve caricare a mille gli uomini di Scienza che non partono certamente né favoriti né già battuti. Tra i pali ci sarà Grillo, vista la squalifica di Alfonso, difesa ancora a tre con centrocampo più folto nel quale dovrebbe riapparire Degeri tra i titolari al fianco di Baiocco e dell’intoccabile Buchel. Marotta in settimana si è allenato a parte e sembra dunque in forte dubbio per domenica, mentre Le Noci sarà ancora fuori causa. In avanti, pertanto, la coppia favorita appare quella formata da Djuric e Carlini, a meno che i sei gol segnati da Bonvissuto giovedì nell’amichevole con il Gandosso (15-0 il risultato finale) non abbiano convinto Scienza a cambiare le carte in tavola. Per quanto riguarda il SudTirol, la formazione guidata da mister Stefano Vecchi (tecnico di belle speranze), dovrà fare a meno di Iacoponi, squalificato. In avanti, invece, confermata la temibile coppia offensiva formata da Thiam e Maritato.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Grillo; Moi, Cremonesi, Tedeschi; Cangi, Degeri, Baiocco, Buchel, Martinez (Visconti); Djuric, Carlini (Bonvissuto). All.: Scienza.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su