Pergolettese oggi a Sesto per scacciare la crisi

+ 20
+ 19


Lo scorso week end, senza rubare nulla, il MapelloBonate allenato dal quel marpione di Bolis, alla fine di un match non entusiasmante ha espugnato 1-0 lo stadio Voltini, infliggendo al Pergo la seconda sconfitta consecutiva. Sempre vittoriosi negli scontri diretti con gli squadroni o presunti tali, evidentemente i gialloblu cremaschi soffrono le piccole compagini che si chiudono e giocano di rimessa. Sicuramente i ragazzi di Venturato faticano assai nelle cosiddette fasi di stanca, caratterizzate da palle inattive e alte, ma sin qui, tutto sommato, considerando dove e come sono partiti, il rendimento è soddisfacente. La vetta è tuttora nel mirino, ma Caron-nese, Pontisola, Lecco, Olginatese e Voghera non mollano, per questo sarà importante affrontare, col piglio giusto, l’imminente parentesi del calciomercato invernale: tagliare qua e là e rinforzare la rosa sarà l’obiettivo del general manager e deus ex machina, Cesare Fogliazza. A mister Roberto Venturato e ai suoi collaboratori non si può imputare nulla, ma aspettando i botti dal mercato, è assolutamente indispensabile non perdere il contatto dalla vetta e dalla zona playoff. Ergo, oggi pomeriggio, a Sesto San Gio-vanni, nell’anticipo con la Pro Sesto, altra nobile decaduta del girone, bisogna provare a vincere, ma pure un punticino alla causa gioverebbe per invertire il recentissimo trend negativo. Passando a faccende burocratiche, il giovane imprenditore cremasco Massimiliano Marinelli, vale a dire colui il quale nell’agosto scorso, pubblicamente, dallo stesso Fogliazza era stato proclamato presidente, in realtà sulla poltrona presidenziale non si è ancora seduto e non si siederà presumibilmente mai. Ebbene, questo aspetto, così come l’assenza di Max Aschedamini alla festa degli ottant’anni e l’affaire sobrio dei marchi acquistati dal ragionier Mario Macalli, al popolo “cannibale” andrebbero spiegati: se si pretendeva chiarezza ieri, la trasparenza è doverosa anche oggi e chissà, assimilate le spiegazioni, magari le gradinate del Voltini torneranno a riempirsi di pathos e pubblico come ai tempi del Pergo che fu, quello allenato da Maurizio Lucchetti prima e da Falsettini dopo. Detto questo, congratulazioni al buon Cesare Fogliazza per quanto ha fatto e farà, lui è un grande uomo di football.

CLASSIFICA (15ª giornata): Caronnese, Pontisola 33; Voghera 32; Pergolettese 30; Olginatese 26; Lecco (-3) 24; Caravaggio 23; MapelloBonate 20; St. Georgen 19; Seregno, Montichiari 18; Seriate, Pro Sesto Alzano Cene, Castellana 17; Fersina Perginese 15; Mezzocorona, Darfo Boario (-1) 13; Sant’Angelo 12; Trento 6 (-1).

di Stefano Mauri

Segnala questo articolo su