Cala il sipario sulla stagione lirica con l’opera Lucia di Lammermoor

+ 32
+ 25


Ultimo appuntamento con la stagione lirica del Teatro Ponchielli. Giovedì 6 dicembre (turno A) e sabato 8 dicembre (turno B), sempre alle ore 20.30, il sipario cala con la messa in scena di uno dei drammi per musica più amati: “Lucia di Lammermoor”, dramma tragico in due parti, tratto dal romanzo “The bride of Lammermoor” di W. Scott, su libretto di S. Cammarano, musicato da Gaetano Donizetti. Scritta in poco più di un mese, “Lucia di Lammermoor” viene considerata l’opera che consacrò Gaetano Donizetti alla fama di compositore di opere serie. E tale consacrazione fu quasi del tutto immediata: dopo il grande successo ottenuto alla prima napoletana nel 1835 (di cui il compositore condivise il merito con gli interpreti vocali, definiti “portentosi” in una lettera a Giovanni Ricordi), l’opera fu subito replicata in quasi tutti i teatri italiani (Genova, Venezia, Bologna, Firenze, Milano solo per citarne alcuni) e in molti teatri stranieri (tra cui Vienna, Parigi e Londra). Addirittura, dopo la prima parigina, fu commissionata a Donizetti una versione dell’opera in francese, che andò in scena al Téâtre de la Renaissance nel 1839. L’azione drammatica, a forti contrasti, trova nella musica caratterizzazioni psicologiche d’immediata presa sul pubblico: accenti lirici, vigore ritmico e melodico. Direttore che negli ultimi anni ha saputo felicemente distinguersi nei più diversi repertori, Matteo Beltrami torna sul podio del Ponchielli per affrontare uno dei capisaldi del belcanto italiano. L’allestimento, per la regia di Henning Brockhaus, regista tedesco ma italiano d’adozione, presenta una vera e propria “ricostruzione” (ad opera di Benito Leonori) dello storico spettacolo di Josef Svoboda, grande innovatore sia a livello scenografico che illuminotecnico, di cui ricorrono i dieci anni dalla scomparsa. Nel cast figurano moltissimi giovani artisti, selezionati ed ascoltati nelle ultime edizioni del concorso Aslico; in particolare vanno citate la vincitrice del concorso Ekaterina Bakanova, che veste i panni della protagonista e Cinzia Chiarini, vincitrice nella categoria esordienti, che interpreta il ruolo di Alisa.

di Federica Ermete

Segnala questo articolo su