Basket A2: Assi Manzi ko con onore. Crema sale la terzo posto

+ 18
+ 13


Era una sorta di mission impossible per l’Assi Manzi contro la quotata Umana Venezia. Le giovani cremonesi, reduci dall’exploit di Milano, hanno comunque venduto cara la pelle, perdendo con un dignitoso 70-81 (15-18, 37-45; 49-54 i parziali). La squadra di Anolonti è comunque in crescita e può giocare le sue carte nella lotta alla salvezza, a partire dalla sfida casalinga di lunedì pomeriggio contro la Virtus Cagliari, ancora ferma a zero punti. Un successo di vitale importanza per l’Assi, che non può sbagliare l’appuntamento contro il fanalino di coda.
ASSI MANZI Cremona: Smaldone 8, Rizzi 2, Racchetti 8, Conti, Mistò, Brusadin 10, Maffenini 18, Scarsi 7, Zagni 5, Bona 12. All.: Anilonti.

Diverso il campionato della Tec-Mar Crema, che prosegue la propria marcia di avvicinamento alle zone altre della classifica, a conferma del valore del roster cremasco. La formazione di Giroldi si è sbarazzata abbastanza facilmente del Biassono (solo una vittoria all’attivo) con il punteggio di 69-51 (15-10, 31-26, 49-37) ed è salita al terzo posto a pari punti con Milano. E domenica pomeriggio è in programma una trasferta non facile sul parquet di Broni, che misurerà il reale valore della Tec-Mar anche in trasferta.
TEC-MAR CREMA: Conti 8, Biasini 2, Capoferri 15, Sangiovanni, Sforza 2, Caccialanza 9, Cerri 6, Gibertini 9, Rizzi 4, Picotti 14. All.: Giroldi.

CLASSIFICA (10ª giornata): San Martino di Lupari, Venezia 18; Marghera 16; Milano, Tec-Mar Crema 14; Muggia, Udine, Broni, Alghero 10; San Salvatore 8; Valmadrera 6; Assi Manzi Cremona 4; Biassono 2, Virtus Cagliari 0.

Segnala questo articolo su