Volley A2: Pomì sbanca anche le Terre Verdiane

+ 20
+ 18


Tutto facile per la Pomì Casalmaggiore nel terzo derby consecutivo e così le casalasche continuano la propria marcia nella parte alta della classifica. Questa volta a cadere sotto i colpi di Bacchi e compagne è stata le Terre Verdiane Fontanellato, che a Fidenza ha rimediato un netto 0-3 (7-25, 22-25, 16-25). Impossibile non tirare in ballo le pesanti assenze che ha accusato la formazione di casa in sede di commento e Gianfranco Milano, il tecnico della Pomì, sportivamente, lo ha sottolineato: «Per Fontanellato affrontare il derby con la Pomì con una formazione fortemente rimaneggiata, si è rivelato complesso. Da parte nostra sono servite comunque concentrazione e qualità di gioco, anche perché dopo un primo set a senso unico abbiamo dovuto faticare più del dovuto nel secondo, nel quale si è registrato un leggero calo. Poi la squadra è tornata padrona della situazione nel terzo set».
Le formazioni di testa iniziano a perde qualche colpo: «Oltre alla vittoria netta sul campo di Fidenza, questo è l’altro aspetto importante della giornata, anche se ribadisco che dobbiamo guardare principalmente a noi stesse. Ogni squadra avrà i suoi momenti positivi e negativi, noi speriamo di aver superato definitivamente la parentesi no». E’ una Rossella Olivotto raggiante quella che commenta la gara contro Fontanellato: «Sicuramente il match si è rivelato più facile del previsto – spiega la centrale trentina – per le nostre avversarie affrontarci in formazione rimaneggiata si è rivelato limitante, anche se va considerato che da parte nostra non possiamo contare su due elementi come Nardini e Zago».
La tua prestazione è stata la migliore dall’inizio della stagione: sei d’accordo? «E’ andata bene, dodici punti con un sessantadue per cento di positività sono dati confortanti». Sconsolato, invece, il tecnico delle Terre Verdiane: «Non mi piace mai tirare in ballo le assenti – commenta mister Botti – ma è innegabile che non poter contare su Decordi, Moncada e Do Carma ha ridotto di molto le nostre chance di ben figurare contro la Pomì. Non è certo la formazione di Casalmag-giore quella con la quale cercare punti salvezza, ma dispiace comunque essere usciti dal campo sconfitti in maniera così netta, perché con la Pomì abbiamo sempre dato vita a gare molto combattute».

POMI’ CASALMAGGIORE: Corna 5, Guatelli 6, Repice 6, Olivotto 12, Beier 9, Bacchi 14, Gibertini (L), Nasari 1, Agrifolgio ne, D’Ambros ne, Nardini ne, Zago ne. All.: Milano.

Segnala questo articolo su