Volley A2: la Pomì ha schiantato anche Soverato

+ 18
+ 16


La Pomì Casalmaggiore ha superato anche l’ostacolo Soverato e prosegue la propria marcia a ridosso delle battistrada Novara ed Ornavasso. Una netta affermazione (25-18, 25-13, 25-9 i parziali) che conferma l’ottimo stato di forma della formazione casalasca, oltretutto ottenuta contro una formazione che nel turno precedente aveva spazzato via la capolista Novara. Un successo che per il tecnico della Pomì Gianfranco Milano, non fa una piega: «La squadra ha disputato una gara senza sbavatura e contraddistinta da grande continuità, forse la migliore sotto questi punti di vista dall’inizio della stagione. Se non c’è quasi mai stata storia, è sicuramente per merito della Pomì, brava a giocare con attenzione e concentrazione e ad impedire alle avversarie di entrare in partita sin dalle prime battute, privandole da subito delle proprie certezze. Finire il terzo set lasciando Soverato a nove è il segnale che la tensione è rimasta alta sino alla fine e denota una grande tenuta mentale. Ognuno ha fatto in pieno il proprio dovere, rispettando i suggerimenti tattici».
Non va dimenticato che la squadra continua a fare a meno di due pedine del calibro di Nardini e Zago, ma il rendimento è comunque ottimo e quando entrambe torneranno disponibili sarà difficile scegliere chi schierare. «Penso che questo sia un problema che molti allenatori vorrebbero avere, quello dell’abbondanza non è mai un handicap, ma un vantaggio. Innanzitutto porta ad una crescita individuale delle varie giocatrici e poi di gruppo. Se la squadra si sta ben comportando è perché è composta da serie professioniste, tutte competitive e di grande qualità».
Nel giorno del suo 29º compleanno, Heike Beier ha regalato a se stessa e ai propri tifosi una grande soddisfazione. «Per me oggi è una doppia festa – dice l’attaccante tedesca – superare così nettamente nel punteggio e nel gioco Soverato significa che la squadra sta arrivando a livelli di rendimento molto alti e questo proprio in concomitanza con le gare importanti». Il riferimento è al match con Novara? «Tra quindici giorni ce la giocheremo con la capolista, di mezzo però c’è l’impegno con San Vito e prima di tutto occorre fare risultato su un campo caldo come quello pugliese». Cosa significa per voi aver superato così nettamente la squadra che aveva annichilito Novara. «In effetti Soverato non ha giocato come abbiamo in video durante la settimana, loro possono fare molto meglio».
POMI’ CASALMAGGIORE: Corna 5, Guatelli 12, Repice 12, Olivotto  8, Bacchi 13, Beier 10, Gibertini (L), Nasari, Agri-foglio ne, Nardini ne, D’Ambros ne, Zago ne. All.: Milano.

Segnala questo articolo su