La musica di De Andrè al Teatro Galilei

+ 25
+ 31


Giovedì 10 gennaio alle ore 21 al Teatro Galilei di Romanengo l’associazione “Il canto del cucù” presenta Giorgio Cordini e Giò Bressanelli che cantano De Andrè.  Sul palco Giorgio Cordini, musicista veneziano che per molti anni ha lavorato accanto al cantautore genovese e tuttora svolge una fitta attività concertistica e Gio Bressanelli, artigiano-cantautore da tempo appassionato all’opera di Fabrizio, vivendola prima da fan poi realizzando a partire dal 2006 una serie di iniziative e concerti dedicati all’opera del Faber. La serata sarà impreziosita dalla fisarmonica di Mattia Manzoni e si avvarrà del supporto grafico e tecnico di Francesco Guerini. Peraltro quasi tutte le canzoni di Fabrizio si possono eseguire con il solo accompagnamento della chitarra: ed è per questo che il duo propone un concerto dal tono intimistico, che lascia spazio anche a pensieri e ricordi, legati all’esperienza vissuta da Giorgio Cordini accanto a Fabrizio.  De Andrè di canzoni ne ha scritte molte e spesso parlano degli ultimi, delle minoranze. In mezzo a tutti questi personaggi che incarnano e cantano per chi voce non ha, spuntano fiori di mimosa, violette, papaveri e fiordalisi, testimoni profumati di un'attenzione per la natura densa di simboli e significati. Anche il sacro è stato oggetto delle sue composizioni, così come la contestazione degli anni sessanta  e il concerto del duo Giorgio Cordini-Gio Bressanelli propone un’interessante panoramica del suo repertorio, ricca di mille sfaccettature. L’incasso sarà devoluto a favore di Anffas Crema.

di Tiziano Guerini

Segnala questo articolo su