La Cremonese si è rifatta il look

+ 15
+ 10


La Cremonese si presenterà di fronte all’AlbinoLeffe in piena rivoluzione. Il mercato di gennaio, infatti, anche quest’anno rifarà pesantemente il trucco alla truppa grigiorossa. Ieri pomeriggio sono stati presentati i primi tre acquisti ufficiali, ovvero Caridi, il portiere Viotti e il mediano Martina Rini, tutti e tre disponibili per la difficile trasferta in terra bergamasca. Dei tre, Scienza potrebbe proporre dall’inizio soprattutto Caridi, il primo arrivato, ma soprattutto giocatore navigato che ha anche avuto modo di allenarsi con la squadra una settimana in più rispetto agli altri due. Il “Mago”, come lo chiamavano a Mantova, dovrebbe agire sulla trequarti alle spalle di Djurc, alternandosi con Carlini. Non è tuttavia da escludere che Viotti possa comunque prendere subito il posto di Grillo tra i pali, così come il giovane Martini Rini possa subito partire titolare a centrocampo, al fianco di Degeri e Baiocco, considerando anche l’assenza per squalifica di Buchel (non ci sarà nemmeno Moi). Sempre a proposito di mercato, nei prossimi giorni verrà annunciato anche il tesseramento di Stefano Avogadri, terzino “multifascia” (può giocare sia a destra che a sinistra), ex Piacenza, classe ’85, reduce da qualche mese di opaca esperienza nella massima serie rumena. In uscita, il futuro di Alessandro Marotta appare più che mai lontano da Cremona e questo punto restano probabili eventuali ciliegine sulla torta per qualche new entry in attacco, ma l’impressione è che si debba aspettare gli ultimi giorni di mercato. Nel frattempo, il campionato prosegue inesorabile e domenica la sfida in casa dell’AlbinoLeffe si presenta tutt’altro che facile, ma altrettanto importante se si vuole continuare a mantenere le giuste distanze dalla zona playoff, rimasta ormai l’unico obiettivo ancora da raggiungere. La compagine orobica è infatti reduce da cinque risultati utili consecutivi (tra cui due vittorie esterne a Trapani e Portogruaro) e, nonostante la non esaltante posizione di classifica, è la formazione del girone che, sin qui, ha perso meno gare (solo due contro Carpi e Lumezzane). Mister Pala non avrà a disposizione l’esperto mancino Regonesi, specialista anche sui calci piazzati, fermato per un turno dal giudice sportivo. All’andata  finì con un mediocre 1-1 che scatenò le prime contestazioni del pubblico grigiorosso. Tra gli spettatori d’eccezione, salvo impegni televisivi, potrebbe essere allo stadio Mondonico, grande ex tecnico di entrambe le squadre.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-2-1): Grillo; Sales, Cremonesi, Tedeschi, Visconti; Baiocco, Degeri, Magallanes; Caridi, Carlini; Djuric. All.: Scienza.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su