Pergolettese, sfida alla capolista dopo due pareggi

+ 18
+ 22


Doppio pareggio per 1-1 per la Pergolettese nella settimana che porta al big-match di domani a Ponte San Pietro contro la capolista Pontisola. Due pari con rimpianti per i punti persi. Ma se dall’incontro di domenica scorsa a Castelgofferdo il rimorso è stato per il gol subìto su dubbio rigore al 95’ dalla Castellana, dopo il vantaggio di capitan Scietti poi espulso per doppia ammonizione, il pareggio contro il Lecco è arrivato dopo una gara che ha visto nella prima frazione una delle migliori prestazioni della Pergolettese, alla quale è mancata solo un po’ di cattiveria sottoporta. Poi nella ripresa il Lecco, scampato il pericolo, ha preso coraggio ed aumentando ritmo e corsa, è riuscito a togliere l’iniziativa alla compagine cremasca ed è andato a segno con un bel colpo di testa del centravanti Castagna. I gialloblu sono però riusciti a riprendere in mano il gioco e a pervenire al pareggio al 91’ con Chiurato che ha festeggiato nel migliore dei modi il suo compleanno. Il commento di fine partita di mister Venturato è eloquente: «Per 70 minuti ho visto in campo una sola squadra a cui l’unico appunto che posso muovere è di non aver chiuso in vantaggio il primo tempo nonostante almeno due nitide occasioni da rete. Poi ci può stare nel calcio che alla prima opportunitaà della squadra avversaria si possa subire un gol, anche perché il Lecco nella seconda parte di gara è scesa in campo con maggior intensità e corsa e ci ha messo un po’ in difficoltà per una ventina di minuti . Poi ci siamo ripresi ed il pareggio realizzato è stato più che meritato, anzi pensavo anche di poter vincere nel finale con l’opportunità avuta da Pantaleoni. Comunque accettiamo il risultato del campo e concentriamoci subito per la partita di domenica contro il Pontisola a cui arriviamo consapevoli della nostra forza e che affronteremo con l¢obbiettivo di uscire vincitori come facciamo ogni domenica». Nota lieta è stato il rivedere in campo dopo quattro mesi dall’infortunio, Zoppetti che al termine della gara, nonostante i novanta minuti giocati, non ha risentito alcun dolore alla caviglia e può ritenersi pienamente recuperato anche se deve sostenere ancora una visita di controllo. Ma la voglia di giocare accumulata in questi mesi è stata talmente tanta che niente poteva impedirgli di scendere in campo vista l’assenza di capitan Scietti. Ora si spera di poterli rivedere finalmente in coppia nella sfida alla capolista Pontisola.

CLASSIFICA (22ª giornata): Pontisola 48; Pergolettese 45; Caronnese 44; Olginatese 41; Voghera 38; Lecco 35; Castellana 34; Montichiari 33; Mapello-Bonate, Caravaggio 31; Alzano Cene, Aurora Seriate 28; Seregno 26; Darfo Boario (-1) 24; St. Georgen, Pro Sesto 21; Fersina P. 20; Sant’Angelo 14; Mezzocorona 13; Trento 11 (-1).  

dalla redazione

Segnala questo articolo su