Patenti di guida, da oggi si cambia

+ 29
+ 29


Non più il “patentino” per i motorini, ma una vera e propria patente. Anche i minorenni potranno subire la decurtazione dei punti .
Entra in vigore oggi la nuova normativa sulle patenti, che ridisegna le regole per ottenere la licenza di guida. Tra le principali novità troviamo un numero maggiormente diversificato di categorie delle patenti - che passano da 9 a 15- , la scomparsa del "patentino" per i motorini e una normativa che prevede la decurtazione di punti anche ai minorenni, se la legge lo prevede. La nuova disciplina nasce dal recepimento di due direttive europee - la2006/126 e la 2009/113 - attraverso il decreto legislativo59/2011. L’obiettivo è migliorare il livello di sicurezza stradale e la formazione dei conducenti, oltre ad armonizzare e facilitare la libera circolazione di merci e persone in Europa. Un'altra novità significativa riguarda le categorie C (camion) e D (autobus), che vengono sostituite dalla C1e dalla D1, conseguibili a 18 e 21 anni, mentre per conseguire la C e la D "piene" bisognerà avere rispettivamente 21 e24 anni. La patente B1 consentirà invece di guidare le micro car con massa superiore a 400 kg e sarà conseguibile a 16 anni. Per i minorenni - e questa è una delle principali novità - viene invece introdotta una nuova categoria - la AM - per motorini e micro car, che va a rimpiazzare il Certificato di idoneità guida ciclomotore (o “patentino”). Questa patente potrà, come il Cigc, essere presa a 14anni (per la guida all'estero ce ne vogliono 16) ma, a differenza di prima, per ottenerla bisognerà sostenere un esame identico a quello per la patente A. Infine, anche ai possessori di patente AM verranno tolti i punti, se commettono infrazioni che lo prevedono. Inoltre, in caso di sospensione della licenza di guida, dovranno sottoporsi alla revisione. Sempre per i minorenni, non sarà più possibile preparare a scuola la prova teorica: d'ora in poi o ci si presenterà da privatisti o vi sarà l'obbligo di frequentare la scuola guida. La patente A1 (quella per le moto 125) si potrà prendere a 16 anni mentre la nuova A2 (che consente di guidare moto fino a 35 kw) a 18. Per avere la A (guida di tutte le moto senza limitazioni) bisognerà avere 20 anni, ma solo se si ha la A2 da almeno 2 anni, altrimenti bisognerà attendere i 24. Le novità non verranno applicate a chi ha preso la patente prima del 18 gennaio 2013: le licenze conseguite entro quella data, dice la circolare del ministero, conservano la loro efficacia. Vediamo di seguito, una ad una, tutte le nuove categorie.

AM. Permette di condurre: ciclomotori a due ruote (categoria L1e), veicoli a tre ruote (categoria L2e), quadricicli leggeri di massa a vuoto inferiore o pari a350 kg (categoria L6e), tutti e tre con velocità massima non superiore a 45 km/h, cilindrata inferiore o uguale a50 cm3 se a combustione interna, oppure di potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.

A1. Permette di guidare motocicli di cilindrata massima di 125 cm3, di potenza massima di 11 kW e tricicli di potenza non superiore a 15 kW.

A2. Da accesso a motocicli di potenza non superiore a35 kW. A. Permette di guidare qualsiasi moto, senza limitazioni. B1. Quadricicli diversi da quelli guidabili con patente AM con massa a vuoto inferiore o pari a 400 kg.

B. Autoveicoli di massa massima autorizzata non superiore a 3.500 kg per il trasporto di non più di otto persone oltre al conducente.

BE. Complessi di veicoli composti di una motrice della categoria B e di un rimorchio o semirimorchio con massa massima non superiore a 3.500 kg.

C1. Autoveicoli la cui massa massima autorizzata è superiore a 3.500 kg, ma non superiore a 7.500 kg, per il trasporto di non più di otto passeggeri, oltre al conducente.

C1E. Complessi di veicoli composti di una motrice rientrante nella categoria C1 e di un rimorchio o di un semirimorchio di massa massima superiore a 750 kg, sempre che la massa autorizzata del complesso non superi i 12.000 kg; complessi di veicoli composti di una motrice rientrante nella categoria B e di un rimorchio odi un semirimorchio di massa superiore a 3.500 kg, sempre che la massa del complesso non superi i 12.000kg.

C. Autoveicoli la cui massa massima autorizzata superiore a 3.500 kg e progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto passeggeri, oltre al conducente.

CE. Complessi di veicoli composti di una motrice rientrante nella categoria C e di un rimorchio o di un semirimorchio di massa massima superiore a 750 kg.

D1. Autoveicoli per il trasporto di non più di 16persone, oltre al conducente, di lunghezza massima di 8metri. D1E. Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria D1 e da un rimorchio di massa massima superiore a 750 kg.

D. Autoveicoli progettati e costruiti per il trasporto di più di otto persone oltre al conducente. A tali autoveicoli può essere agganciato un rimorchio di massa massima non superiore a 750 kg;

DE. Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria D e da un rimorchio di massa massima superiore a 750 kg.



Età minima per conseguire le varie categorie di patente o per guidare le varie categorie di veicoli:

14 anni
Veicoli cui abilita la patente AM, purché non si trasportino altre persone oltre al conducente.

16 anni
Veicoli cui abilita la patente A1 purché non si trasportino altre persone oltre al conducente;
Veicoli cui abilita la patente B1 purché non si trasportino altre persone oltre al conducente.

18 anni
Veicoli cui abilitano le patenti AM, A1 e B1 che trasportino altre persone oltre al conducente;
- Veicoli cui abilita la patente A2;
- Veicoli cui abilitano le patenti B e BE;
- Veicoli cui abilitano le patenti C1 e C1E.

20 anni
Veicoli cui abilita la patente A a condizione che il conducente sia titolare di patente A2 da almeno due anni.

21 anni
- Tricicli cui abilita la patente A;
- Veicoli cui abilitano le patenti C e CE;
- Veicoli cui abilitano le patenti D1 e D1E;
- Veicoli per i quali è richiesto un certificato di abilitazione professionale di tipo KA o KB.

24 anni
- Veicoli cui abilita la patente A;
- Veicoli cui abilitano la patenti D e DE.

Segnala questo articolo su