Volley A2: la Pomì vola in semifinale di coppa

+ 13
+ 12


La Pomì fa quindi suo anche il match di ritorno con il Bisonte San Casciano e ottiene il lasciapassare per la semifinale di Coppa Italia, dove incontrerà la Siamo Energia Ornavasso. Più tirato del previsto il successo delle padrone di casa, che hanno finito con l’avere la meglio al quinto set, anche se ad onor del vero, acquisita la matematica certezza della qualificazione sul 2-0, hanno un po’ mollato la presa.  Dal terzo set è iniziata, infatti, la passerella con le seconde linee praticamente tutte in campo. Si sono messi dunque in bella evidenza elementi che solitamente hanno poche occasioni per farlo. Tra queste c’è sicuramente Federica Nasari, soddisfatta per la vittoria e per la propria prestazione: «Il risultato di squadra ovviamente è quello che fa più piacere - commenta l’attaccante posto due - sono altresì contenta per avere giocato bene ed aver dimostrato che quando c’è bisogno del mio apporto so rispondere presente. Spero di avere presto altre occasioni per scendere in campo, sono giovane ed ho bisogno di giocare». San Casciano ancora una volta vi ha dato del filo da torcere: «C’era da aspettarselo, sono un’ottima squadra, con ottime individualità e giovani molto interessanti». In semifinale incontrerete Ornavasso. «Sarà una bella gara, per me avrà un sapore particolare, trattandosi di una formazione piemontese, nella quale militano tante amiche. Ci penseremo a tempo debito, per il momento ci godiamo questo importante traguardo». L’allenatore in seconda Giorgio Bolzoni ha così ha analizzato la gara: «San Casciano ha dimostrato di essere squadra capace di importanti adattamenti tattici, variando molto la difesa sui nostri pallonetti rispetto alle precedenti gare. A differenza delle passate occasioni, sicuramente la battuta l’ha un po’ tradita e questo ci ha permesso di tenere maggiormente in ricezione agevolando le operazioni alla regia. A qualificazione acquisita si è pensato di dare spazio alle seconde linee, logico che con tre sesti della squadra cambiata, gli equilibri non siano stati quelli della formazione titolare, l’occasione comunque è stata propizia per vedere tutte all’opera e devo dire che le ragazze che hanno sostituito le titolari si sono comportate egregiamente».
Un po’ delusa Giogoli, regista di San Casciano. “Sapevamo che sarebbe servita un’impresa per ribaltare la situazione a nostro favore, abbiamo provato a stare incollate alla Pomì il più possibile nei primi due set, ma giocare al alta intensità contro avversari di questo calibro non è facile».

Segnala questo articolo su