“The history boys” per Diversamente

+ 24
+ 19


Martedì 5 febbraio alle ore 20.30, la stagione di prosa del Teatro Ponchielli, propone uno spettacolo che rientra nell’ambito della rassegna “Diversamente”, il filone che dà spazio a nuovi linguaggi registici, autori contemporanei, giovani talenti, nonché a messe in scena rinnovate ed attuali. Ed ecco, ancora una volta, un autore contemporaneo, Alan Bennett, con “The history boys”, diretto dagli storici fondatori della compagnia Teatridithalia, Elio De Capitani e Ferdinando Bruni. E’ una storia di oggi “The history boys”, commedia di Alan Bennett del 2004, vincitrice di 6 Tony Award e trasformata in film nel 2006. Sulla scena, si esibiscono otto giovani attori nell’interpretazione di un gruppo di adolescenti alle prese con gli esami di ammissione agli esclusivi college di Oxford e Cambridge: sono ragazzi molto diversi tra loro ma fortemente affiatati: dal leader della classe, il donnaiolo Dakin, fino al fragilissimo Posner, innamorato - per nulla segretamente - di lui.  Hector, il professore di inglese (interpretato da Elio De Capitani) e Mrs Lintott, la professoressa di storia (Ida Marinelli) hanno cercato di stimolare la loro curiosità andando oltre percorsi consueti e preconfezionati, infischiandosene del prestigio della scuola, delle tradizioni e delle convezioni. Ma il preside (Gabriele Calindri) è di tutt’altro avviso e, per la fama del suo istituto, li vorrebbe tutti ammessi alle Università più prestigiose. Si apre così uno scontro che vede scendere in campo anche un agguerrito professore (Marco Cacciola), incaricato di dare una “ripulita” al loro stile, renderlo raffinato, “giornalistico” e spendibile al “supermercato del sapere”. Uno spettacolo in cui si parla di letteratura, poesia, filosofia e si disserta sul cinema...

di Federica Ermete

Segnala questo articolo su