Vanoli Cremona-Enel Brindisi 97-81

+ 18
+ 21


Grazie a una delle migliori prove stagionali, la Vanoli ha travolto l’Enel Brindisi, ribaltando anche il passivo dell’andata. Sempre avanti nel punteggio, la formazione di Gresta ha imposto il suo ritmo forsennato, mentre i pugliesi sono apparsi smarriti e mai in partita. Tra i cremonesi è rientrato Vitali e la sua presenza si è fatta sentire, così come ha pesato in negativo l’assenza di Formenti tra le fila della formazione di Bucchi. Partita subito in salita per Brindisi, che va a riposo sotto di sette punti; non si scuote nella ripresa, mentre la Vanoli detta legge ed è fin troppo facile per Harris e compagni conquistare due punti fondamentali per la salvezza.

VANOLI CREMONA – ENEL BRINDISI  97-81 (23-16, 47-39; 74-55)

VANOLI CREMONA: Peric 8 (3/8, 0/1), Vitali 13 (2/4, 1/4), Kotti 5 (1/3 da due), Jackson 19 (5/7, 3/8), Belloni ne, Chase 16 (2/2, 4/7),  Johnson 9 (3/3, 1/3), Harris 15 (3/4, 2/4), Stipanovic 12 (6/9 da due), Cazzaniga ne. All.: Gresta.

ENEL BRINDISI: Viggiano 13 (5/9, 1/5), Robinson 11 (5/12, 0/1), Reynolds 9 (0/5, 3/7), Fultz 6 (0/1, 1/5), Simmons 15 (7/9 da due), Zerini (0/1 da due), Gibson 25 (8/11, 3/4), Preite ne, Grant 2 (1/1 da due). All.: Bucchi.

ARBITRI: Cicoria, Vicino, Calbucci 6,5.

di Massimo Malfatto

Segnala questo articolo su