Cremo, accenditi anche con il Lume

+ 14
+ 15


Dopo il successo in extremis contro il Carpi i grigiorossi cercano conferme nel Bresciano.
La quiete in genere viene dopo la tempesta, ma dopo il sole cosa ci dobbiamo attendere? C’è fermento e curiosità in vista della sfida che vedrà domani la Cremonese ospite del Lumezzane (stadio “Comunale” ore 14.30). Dopo la bella vittoria in extremis contro il Carpi, infatti, la truppa di Scienza (che sconterà il secondo turno di squalifica) sarà chiamata a confermarsi in terra bresciana. Un campo difficile, contro una formazione ostica, fortemente intenzionata a rientrare in zona playoff. Il campo di Lumezzane, peraltro, è uno dei più ostici del girone: finora solo il Cuneo è riuscito a violarlo nel novembre scorso e i 29 punti in classifica di Festa ed i suoi sono stati costruiti soprattutto tra le mura amiche dello stadio, quasi dilettantistico, di Lumezzane. Tra i grigiorossi, invece, non ci sarà Moi (squalificato), ma potrebbe essere confermato lo schieramento con il centrocampo a rombo e tanti piedi buoni (Pinardi più arretrato ad aiutare Buchel in regìa con Caridi a sostegno delle punte). In avanti, viste le non perfette condizioni fisiche di Le Noci e il maltempo previsto, che potrebbe rendere il campo di gioco piuttosto pesante, possibile il ritorno da titolare di Djuric a dare maggiore peso specifico nell’area avversaria, con il neoacquisto Momentè pronto ad entrare a partita in corso.

PROBABILE FORMAZIONE (4- 3-1-2) Viotti; Sales, Tedeschi, Cremonesi, Visconti; Baiocco, Buchel, Pinardi; Caridi; Carlini, Djuric. All.: Scienza (squalificato).

TERNA ARBITRALE Sarà il signor Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata a dirigere domenica la sfida Lumezzane-Cremonese.

Segnala questo articolo su