Cremo, serve un colpo in trasferta

+ 19
+ 18


Occhio a non scivolare, visti i tempi. Domenica prossima a Treviso, la Cremonese avrà sostanzialmente l’obbligo di vincere in casa di una delle Cenerentole del girone. I biancocelesti guidati da mister Ruotolo, infatti, navigano nei bassifondi della classifica in compagnia della malcapitata Tritium con cui combatteranno fino all’ultima giornata per evitare la retrocessione diretta, che condanna l’ultimo posto in classifica. Ma l’incognita è sempre dietro l’angolo con questa Cremonese. Più volte, infatti, i grigiorossi hanno già dimostrato durante l’annata di sottovalutare pericolosamente le avversarie sulla carta più deboli, finendo per fare pessime figure. Il Treviso, nelle cui file troveremo tristi apparizioni grigiorosse che rispondono al nome di Semenzato e Stendardo (Mariano…), da notare che ha anche battuto l’AlbinoLeffe due settimane fa, quindi ancora del tutto morto non è. A mister Scienza e ai suoi uomini la palla per smentire queste teorie, facendo punteggio pieno sul campo di Treviso, dando così continuità ai risultati, soprattutto in vista di due gare tutt’altro che facili contro Virtus Entella e Reggiana. Sta iniziando il momento cruciale del campionato prima del finale di stagione, motivo per cui mettere in cascina più punti prima possibile potrebbe rivelarsi fondamentale in chiave salvezza. Poi si vedrà. Quanto al probabile undici di partenza, tornerà a disposizione Djuric (dopo il turno di squalifica) che potrebbe ingaggiare la staffetta con Momentè nel ruolo di prima punta. Per il resto, Scienza dovrebbe confermare l’undici della scorsa settimana, con Carlini uomo-gol pronto a sfruttare le verticalizzazione di Pinardi e soci e gli spazi aperti da uno tra Djuric o Momentè.

PROBABILE FORMAZIONE (4- 3-1-2) Viotti; Sales, Moi, Tedeschi, Visconti; Baiocco, Buchel, Pinardi; Caridi; Carlini, Djuric. All.: Scienza.

di Matteo Volpi

Segnala questo articolo su